Wok in coma farmacologico: cos’è successo al trapper romano

Il trapper romano Wok è stato posto in coma farmacologico: scopriamo cosa è successo e cosa ha detto il suo socio Ski.

Questa mattina sui social è trapelata la notizia delle gravi condizioni di salute del trapper romano Wok. A quanto pare l’artista 22enne si troverebbe in coma farmacologico, attualmente però non è dato sapere cosa abbia portato al ricovero ed al deterioramento delle sue condizioni di salute. Non è chiaro nemmeno se i medici hanno deciso di metterlo in stato di coma indotto per sicurezza o se il trapper sia in pericolo di vita.

La notizia ha ovviamente generato apprensione tra i fan e acceso un’intensa discussione sui social. Gli utenti, infatti, hanno cercato di carpire maggiori informazioni sullo stato di salute dell’artista romano ed anche di capire quali siano state le circostanze che abbiano portato ad una situazione così delicata. L’ipotesi di alcuni, infatti, è che tale situazione possa essere stata il risultato di qualche rivalità artistica.

L’aggressione nel mese di marzo 2020

Non è certo una novità, infatti, che il duo romano Wok e Ski sia in competizione ed in rapporti tesi con il gruppo formato da Sayanbull, Manuel Parrini, Llunga Omar Nguale e Tiziano Barilotti. Il gruppo di trapper romani lo scorso 7 marzo 2020 avrebbe fatto irruzione nella sala prove in cui Wok e Ski stavano incidendo un pezzo insieme a Gallagher. Secondo quanto emerso all’epoca dei fatti, l’aggressione sarebbe durata circa un’ora.

Leggi anche ->Il commissario Montalbano, brutte notizie per i fan: la serie chiude i battenti

Tale ipotesi, però, è da scartare: sebbene nel corso del 2020 Wok e Ski abbiano continuato la faida social con i rivali, questi nel novembre dello scorso anno sono stati arrestati per un’aggressione ai danni di un cittadino extracomunitario. Arresto avvenuto in seguito alla pubblicazione del video in cui uno di loro dava un calcio in testa ad un ragazzo di origini bengalesi. I quattro erano già noti alle forze dell’ordine per diverse aggressioni, comportamento violento e razzista.

Ski chiede rispetto e privacy

In seguito alla diffusione della notizia del ricovero di Wok e alle conseguenti congetture su cosa fosse accaduto, Ski ha deciso di intervenire pubblicamente. L’artista ha chiesto agli utenti di mostrare rispetto per il collega e amico, e dunque di evitare di fare continue domande e soprattutto di esporre pubblicamente congetture non verificate. Insomma ha chiesto che si smettesse di diffondere presunte voci, spacciandole per notizie accertate.

Leggi anche ->Lady Diana e Carlo, l’incidente e quel colpo in testa: dopo anni la verità

In questo modo Ski ha di fatto confermato che la notizia del ricovero è vera. Nell’appello a rispettare questo momento delicato ha infatti scritto: “Portare rispetto e tu svegliati, torna qui a trappare. Good bleess u, ti amo”. I due ragazzi sono legati da una forte amicizia ed insieme hanno cominciato ad ottenere riscontro di pubblico grazie ai video delle loro canzoni su Youtube. La notorietà fuori dalla scena romana è giunta grazie al pezzo ‘Ninna Nanna’, realizzato in feat con Ketama.

Related Posts