Intubato nel reparto di terapia intensiva (ICU) dello Stato di Nizza, è in cura il vice direttore dell’ospedale “Thriasios” di Atene.

Christos Pilalis ha sviluppato una grave infezione respiratoria e le sue condizioni sono rapidamente peggiorate. È stato sottoposto ad una serie di esami, dai quali non è stato determinato cosa abbia causato l’infezione.

La situazione si è complicata dopo che è stato vaccinato contro il CoViD-19 il 28 dicembre e poco dopo è stato intubato. Ciò ha portato a commenti sul fatto che la malattia sia correlata alla vaccinazione, il che non è confermato da fonti mediche. Secondo fonti del ministero della Salute, il vice direttore 54enne è negativo al nuovo coronavirus.

Le stesse fonti sottolineano che, prima della vaccinazione, era stato esaminato per una storia di allergie.

Sia il contagio che il ricovero del 54enne hanno provocato la reazione dei negazionisti, il Ministero della Salute sottolinea che non ci sono prove concrete di una correlazione con la vaccinazione a cui si è sottoposto domenica scorsa, nell’ambito del lancio del Piano Libertà per del virus.