vacanze-sulla-neve:-come-viaggiare-con-la-propria-auto-in-sicurezza

guida sicura sulla neve

Isabella Ferraro in Travel 11/11/2021

Inizia il conto alla rovescia per le vacanze invernali. Tra fine novembre e inizio dicembre, quando la maggior parte delle stazioni sciistiche metteranno in moto la macchina del turismo invernale, sempre più persone inizieranno a programmare i propri viaggi verso le destinazioni montane. Da Cortina a Cervinia, le mitiche Dolomiti, Courmayeur: ecco le mete più gettonate per gli amanti dello sci. Ma oltre alle piste da neve, ci sono i turisti amanti delle tradizioni natalizie e dei panorami mozzafiato imbiancati dalla coltre bianca.

Per essere pienamente indipendenti, con la maggiore elasticità nei cambiamenti di programma, il modo ideale per raggiungere queste destinazioni è sicuramente la propria automobile.

Gli accorgimenti dettati dalle condizioni climatiche di questa stagione differiscono rispetto a quelli tipici dei viaggi estivi. Innanzitutto l’automobile avrà un carico maggiore per via dei bagagli più pesanti. Anche le condizioni prettamente stradali sono rilevanti: è facile infatti trovare ghiaccio e neve lungo la carreggiata, con temperature rigide. Ecco perché una guida in sicurezza necessita di molte attenzioni. Gli pneumatici devono essere quelli a norma di legge (invernali o quattro stagioni), considerando che le classiche catene sono scomode da montare e poco agevoli per la guida. Persino i tappetini della nostra vettura sono oggetto di attenzione, per evitare di non far scivolare il piede accidentalmente. Nei periodi invernali i tappetini in gomma per auto sono più utili e pratici: lo sporco creato dalle scarpe può essere eliminato molto più facilmente.

L’impianto di riscaldamento deve essere ben funzionante: il filtro dell’aria, ma anche lo sbrinatore, per garantire i vetri con la massima visibilità.

E’ opportuno, inoltre, verificare la presenza di un liquido specifico di raffreddamento antigelo. Nelle stazioni di servizio e officine possono controllare la resistenza al gelo del liquido di raffreddamento in uso nell’auto.

Anche il liquido dei tergicristalli andrebbe controllato: si può utilizzare l’antigelo pronto per l’uso, da versare direttamente nell’impianto dell’auto, oppure quello concentrato, da diluire con l’acqua prima dell’utilizzo.

Soprattutto se il viaggio in programma è piuttosto lungo, sarebbe necessario controllare il livello dell’olio del motore, e se necessario, provvedere ad un’aggiunta. Di norma, tuttavia, il cambio d’olio va effettuato ogni 15.000 km circa (per le auto alimentate a benzina).

Per gli automobilisti più meticolosi, in vista di viaggi verso località montane con temperature rigide, gli accessori adatti alla neve comprendono anche il raschietto, indispensabile per liberare il parabrezza dell’auto da neve e ghiaccio. Se la vettura è un po’ datata e magari non dispone di un sistema di chiusura centralizzata, è anche utile avere a portata di mano gli sbrinatori per la serratura.

Foto: Pexsels

Leave a Reply