Tutto quello che devi sapere sul vaccino Oxford Covid-19

tutto-quello-che-devi-sapere-sul-vaccino-oxford-covid-19

La pandemia di coronavirus non ha esattamente ceduto molto in termini di buone notizie. Ma ora un processo in una Covid sperimentale – 19 Il vaccino ci sta dando una ragione per essere fiduciosi.

WIRED UK

Questa storia è originariamente apparsa su WIRED UK .

I risultati di un team dell'Università di Oxford mostrano che il suo vaccino, co-sviluppato con il farmaco ditta AstraZeneca: è sicura per l'uomo e provoca una risposta immunitaria. Anche se questo è molto lontano dall'essere un vaccino completamente funzionante, è un primo passo promettente e vitale per ottenerne uno.

Ecco tutto ciò che devi sapere lo studio di Oxford e cosa significa per il futuro di Covid – 15 vaccini.

Qual è la buona notizia?

Il team di Oxford ha scoperto che il suo vaccino ha provocato una risposta immunitaria e non ha prodotto effetti collaterali gravi. Il vaccino ha indotto anticorpi neutralizzanti, il tipo che difende le cellule dall'attacco del virus, in almeno nove su dieci di coloro che avevano una singola dose del vaccino. La risposta immunitaria ha raggiunto il picco 28 giorni dopo il vaccino, ma rimase alto fino al giorno 56, che fu l'ultimo giorno coperto da questo carta scientifica. Lo studio è ancora in corso.

I risultati provengono da uno studio che ha coinvolto 1, 077 adulti sani di età compresa tra 18 e 55. La metà dei partecipanti ha ricevuto la nuova Covid – 19 vaccino, mentre l'altra metà – il gruppo di controllo – ha ricevuto un vaccino contro un'infezione batterica. Sebbene non siano stati segnalati effetti collaterali gravi, circa 70 il percento dei partecipanti ha sviluppato febbre o mal di testa, sebbene questo fosse inferiore in un sottogruppo di partecipanti che hanno assunto un paracetamolo nello stesso periodo in cui hanno avuto la vaccinazione.

In questa fase , lo studio non può dirci se le persone che hanno il vaccino sono protette dalla contrazione di Covid – 19, ma ci dice che il vaccino è sicuro da usare e che provoca una risposta immunitaria .

Quindi non abbiamo ancora risolto il problema del vaccino?

Non ancora, no. Ma questa notizia è ancora significativa. Un risultato meno incoraggiante in questa fase iniziale sarebbe stata davvero una brutta notizia. Ora sappiamo che questo vaccino è sicuro da usare – ed è in grado di innestare il sistema immunitario – possiamo iniziare a esplorare se in realtà fornisce protezione contro quelle persone che sono esposte al virus.

Fortunatamente, quel lavoro è già in corso. In Brasile, 5, (*********************************************) le persone vengono arruolate in una sperimentazione in cui riceveranno la vaccinazione e verificheranno se coloro che sono stati vaccinati si ammalano di virus. Una sperimentazione simile con lo stesso vaccino è in corso in Sudafrica. Nel Regno Unito, 10,000 vengono reclutati più volontari in lo studio di Oxford, ma qui il tasso di background di infezione è relativamente basso, quindi c'è la possibilità che molte persone vaccinate non entrino in contatto con il virus e le sue capacità protettive non verranno mai messe alla prova.

Lo studio presenta anche alcune serie limitazioni. Oltre 90 la percentuale dei partecipanti era bianca e l'età media era 35. Per assicurarsi che il vaccino sia sicuro per tutti, sarà necessario testare su un gruppo di persone molto più ampio, compresi gli anziani, quelli con altre condizioni di salute e quelli di provenienza etnicamente e geograficamente diversificata. Gli autori affermano che le persone di questi gruppi sono state reclutate nelle prove in corso nel Regno Unito, in Brasile e in Sudafrica.

Sto ascoltando i motivi dell'ottimismo cauto Qui

Sembra giusto. Non sappiamo ancora se hanno anticorpi contro Covid – 19 in realtà ci dà l'immunità contro la malattia, ma ci sono alcuni segni incoraggianti che possono essere il caso, almeno a breve termine. Un piccolo studio su scimmie macaco ha scoperto che gli animali potevano catturare Covid – 19, ma non è stato possibile reinfettarlo 28 giorni dopo il loro recupero, con un altro studio che ha scoperto che la protezione è durata almeno cinque settimane.

Ovviamente tu spero che qualsiasi vaccino Covid – 19 fornisca protezione contro il virus per molto più di cinque settimane. Per essere praticamente utile, un vaccino Covid – 19 dovrebbe fornire protezione per almeno sei mesi e idealmente più di un anno. Questo studio di Oxford non fa luce su questo, ma i processi in corso nel Regno Unito, in Brasile e in Sudafrica dovrebbero chiarire questa grande domanda.

I Metterò via i Party Poppers. Come funziona questo vaccino?

Il vaccino si basa su una versione geneticamente modificata del comune virus del raffreddore che di solito infetta gli scimpanzé. Il virus è stato indebolito in modo da non poter ammalare gli umani e i ricercatori hanno modificato il suo genoma in modo da codificare per la proteina di picco del virus Sars-Cov-2 – il virus che causa Covid – 19. Quando questo virus indebolito entrava nelle cellule delle persone vaccinate, induceva le loro cellule a produrre la proteina spike, a sua volta allenando il loro sistema immunitario a riconoscere la proteina estranea e produrre anticorpi per difendersi da essa.

Questa è l'unica svolta del vaccino?

No. C'è più. Lo studio di Oxford è stato rilasciato lo stesso giorno in cui un team cinese ha anche pubblicato risultati promettenti dal proprio studio in una Covid – 18 vaccino. Il vaccino cinese si basava su una versione indebolita del virus del raffreddore comune umano, anch'essa modificata per fornire la proteina spike di Sars-Cov-2. Il processo, che ha coinvolto più di 500, ha scoperto che il vaccino era sicuro e … il vaccino di Oxford — provoca anche una risposta immunitaria.

Il governo del Regno Unito è stato anche impegnato a garantire che il paese abbia accesso ai vaccini non appena sono disponibili. AstraZeneca sta lavorando per produrre 100 milioni di dosi del suo vaccino per il Regno Unito, mentre il paese il governo ha anche altri due accordi per procurarsi un altro 90 milioni di dosi di vaccino da due diversi aziende.

Questa storia è originariamente apparsa su WIRED UK .


Altro da CABLATO su Covid – 19