si-masturba-davanti-alle-nipotine,-scoperto-dalla-sorella:-53enne-arrestato

I carabinieri hanno arrestato un 50enne di Portici (Napoli), sorpreso dalla sorella mentre si masturbava davanti alle figlie di lei di 11 e 7 anni

Si masturba davanti alle nipotine, scoperto dalla sorella: 53enne arrestato. Un 53enne di Portici è arrestato per atti sessuali e corruzione di minore. La sorella lo ha sorpreso mentre si masturbava davanti alle sue due figlie di 11 e 7 anni.

Bloccato dai carabinieri, intervenuti in seguito alla chiamata della donna, l’uomo è condotto nel carcere di Poggioreale in attesa di giudizio. L’episodio è avvenuto nella mattinata di ieri, 13 febbraio, nella popolosa cittadina della provincia di Napoli.

È successo all’interno dell’abitazione in cui convivono la donna, le due bambine, figlie di lei, e il fratello. Stando a quanto ricostruito l’uomo avrebbe approfittato di un momento in cui credeva di essere da solo con le nipotine.

Si sarebbe, quindi, masturbato davanti alle bambine, ma in quel momento sarebbe tornata la sorella, che lo avrebbe quindi sorpreso in atteggiamenti inequivocabili. Ne sarebbe nato un litigio, subito seguito da una colluttazione, quindi la chiamata ai carabinieri.

La pattuglia dei militari, su indicazioni della centrale operativa del 112, ha in pochi minuti raggiunto l’appartamento in cui c’era ancora il 53enne. Per lui sono scattate le manette e, dopo le formalità di rito, è accompagnato in carcere.

Probabilmente nei prossimi giorni le bambine saranno ascoltate da esperti per capire se si sia trattato di un singolo episodio o se, approfittando della convivenza, l’uomo abbia abusato di loro anche in passato.

Incidente a Cassino, auto finisce in un canale e si ribalta: due ventenni in codice rosso

Due ragazzi sono rimasti gravemente feriti in un incidente stradale che ha coinvolto la loro auto, mentre transitavano lungo via Appia a Cassino. Il sinistro è avvenuto nel pomeriggio di ieri, sabato 13 febbraio, intorno alle ore 18, nel territorio della provincia di Frosinone.

Secondo le informazioni apprese i due giovani, di circa vent’anni, stavano viaggiando all’interno di una Fiat Punto quando, per cause non note e ancora in corso d’accertamento, l’automobilista ha perso il controllo del veicolo, ha sbandato ed è finito in un canale che costeggia la carreggiata adibita al transito dei veicoli.

L’auto ha fatto un volo di diversi metri, prima di finire al suo interno, ribaltandosi. A dare l’allarme gli automobilisti di passaggio che hanno assistito all’incidente e che hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112, chiedendo l’intervento di un’ambulanza.

L’impatto è stato molto violento e le condizioni di salute dei due ragazzi coinvolti sono parse fin da subito gravi.

Trasportati in eliambulanza in ospedale i due ragazzi feriti nell’incidente sull’Appia

Ricevuta la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112, sul posto è intervenuto il personale sanitario. Per recuperare i due ragazzi rimasti intrappolati nell’automobile ribaltata finita all’interno del canale hanno lavorato i vigili del fuoco.

In breve tempo hanno liberato i due feriti dalle lamiere e li hanno consegnati nelle mani dei paramedici. Dato il loro stato  si è reso necessario il supporto dell’eliambulanza, per il trasporto urgente in ospedale.

Arrivati al pronto soccorso, sono affidati alle cure dei medici, che li hanno sottoposti agli esami necessari. Il conducente del veicolo ha avuto la meglio, mentre il passeggero ha riportato ferite con una prognosi di un mese.

Presenti sul posto i carabinieri di competenza territoriale, che hanno svolto gli accertamenti del caso e hanno ricostruito l’accaduto. Il conducente della macchina, sottoposto al test per la verifica di alcol nel sangue, è risultato positivo.

Leave a Reply