se-avete-amato-“summertime”-su-netflix,-ecco-chi-e-la-vera-“summer”.

Mi aspettavo di vederla con la sua tipica capigliatura afro in stile anni Settanta, un po’ alla Donna Summer, l’iconica “regina” della disco music dell’epoca. Invece Coco Rebecca Edogamhe, ventenne italo-nigeriana, si presenta con le classiche treccine etniche alla Beyoncé allungate con le extension. Così sembra persino più giovane della sua età («Sul set li hanno lavorati molto. Mi sono presa solo una “pausa” momentanea dal mio solito look» spiega).

Successo improvviso

Coco è diventata celebre durante il primo lockdown. Allora era solo una studentessa di lingue in un liceo di Bologna. Dopo si è ritrovata all’improvviso attrice di successo, protagonista del popolarissimo serial teen Summertime su Netflix, ispirato a Tre metri sopra il cielo di Federico Moccia, al suo debutto nell’aprile 2020. Ha appena finito di girare la terza stagione, che andrà in onda nel 2022. La serie è focalizzata sulla vita di un gruppo di ragazzi e ragazze a Cesenatico dove lei è l’anticonformista e giudiziosa Summer innamorata di Ale, il bel motociclista ribelle del gruppo (ha una particina anche la sua vera sorella, Alisha, di appena quattordici anni, nel ruolo di Blue).

Coco Rebecca Edogamhe, film in arrivo

L’attrice ha appena concluso anche le riprese di un altro film per la piattaforma streaming diretto dal regista Renato De Maria. «La mia vita è completamente cambiata in pochi mesi e ha preso una direzione inaspettata», racconta spostando in continuazione le ciocche di capelli da una parte all ‘altra del viso.

Coco Rebecca Edogamhe

Cappotto lungo tartan Desigual. Denim Isabel Marant. Cintura Chloé. Collane Louis Vuitton e Celine by Hedi Slimane. Foto Nik Hartley. Stylist Alessandra Corvasce. Hairstylist Nicholas James @greenappleitaly.com Make up Miriam Langellotti @greenappleitaly.com YSL using mascara volume effect faux cils

Si direbbe che sono gli effetti della popolarità, no?
Sì, ma mi ci devo ancora abituare. Solo quando mi fissano o mi riconoscono per strada mi ricordo di aver girato una serie (ride). Me ne rendo conto ancora di più con i messaggi dei fan che arrivano dal Sud America, dove la serie piace molto.

Padre nigeriano e mamma italiana. Qual è la parte predominante?
Sono di qui, sono nata e cresciuta qui. Sono di Bologna. La cultura italiana è quella che conosco meglio. Non sono mai stata in Nigeria, il mix però è nel Dna, è la mia famiglia.

Ha dichiarato di sperare che grazie a Summertime si possa arrivare ad avere “più persone di colore nei cast “.
Spero di diventare un esempio per tutti quei ragazzi e quelle ragazze di qualunque etnia che vogliono mettersi in gioco pur avendo un cognome non italiano. E che magari pensano di non potere avere spazio. Vorrei ispirarli a credere in se stessi. Dobbiamo ancora lavorare parecchio sull’inclusione. Siamo molto indietro nel nostro Paese.

«Non mi vedevo bella. Volevo i capelli lisci e setosi come nei film»

I suoi capelli sono la sua identità. Una volta ha detto che « non sono solo capelli, ma il simbolo di un popolo intero».
Esatto. Ci ho impiegato tempo ad accettarli. Ho sempre avuto un rapporto di odio e amore con la mia chioma così ribelle. Crescendo mi sono resa conto che i miei capelli non erano come quelli delle mie coetanee, erano “diversi”. Ho iniziato a stirarli chimicamente. Li volevo lisci a tutti i costi. Ma non erano mai lisci e setosi come nei film. E poi non mi vedevo bella. Ci ho dovuto lavorare sopra. E ne ho capito il significato.

Su Instagram fa dell’inclusione la sua bandiera.
Credo che, come generazione, ci portiamo dietro le colpe e i limiti di quelle precedenti. L’inclusione dovrebbero insegnarla da subito, fin dalla scuola materna. Sui social ci sono anche molti hater, “odiatori”. E il body shaming è un fenomeno in crescita. L’ultima a essere giudicata è stata Sarah Jessica Parker per le rughe esibite in And Just like That, il revival di Sex and The City … Non dico che non sia giusto esprimere la propria opinione, ma c’è modo e modo e sicuramente non è l’aggressività. Purtroppo non ci sono filtri. E io ne so qualcosa.

Coco Rebecca Edogamhe

Foto Nik Hartley. Stylist Alessandra Corvasce. Hairstylist Nicholas James @greenappleitaly.com Make up Miriam Langellotti @greenappleitaly.com YSL using mascara volume effect faux cils. Cappotto e pullover Desigual. Gonna Sacai. Orecchino Adais.

Coco Rebecca Edogamhe: «Non posso piacere a tutti»

Perché?
Beh, ora che sono un personaggio pubblico, si sentono tutti in diritto di dirmi come la pensano. Soprattutto sulla serie e sul mio modo di recitare.

Le critiche la feriscono?
Sinceramente non leggo i commenti negativi, sono una perdita di tempo. Ho capito di non dover piacere a tutti. Ogni giorno mi metto alla prova. Se vengo apprezzata è un motivo in più per fare meglio. Per il resto non amo creare polemiche, non sono interessata. Per fortuna ci sono, invece, molte ragazze di colore, come me, che mi ringraziano per aver sdoganato i capelli afro e averle aiutate ad accettarsi.

«Non ho uno stile definito, assecondo le mie identità nascoste»

Ha subito anche insulti razzisti?
Qualche episodio. Niente, però, che abbia messo a repentaglio la mia integrità, per fortuna. Attrice per caso dopo uno street casting. Ho sempre sognato di fare qualcosa di artistico, mi piaceva guardare le sfilate, programmi come Project Runway o America Next Model. Da piccola volevo fare l’attrice. Mi sono detta, “dai, provaci”. Poi è successo tutto molto in fretta anche se ho iniziato a fare provini già a 17 anni.

Come si è regolata davanti alla telecamera?
Non ho studiato recitazione, è quindi è stato tutto strano, improvvisato. Non sapevo dove potermi aggrappare. Ho dovuto fare parecchio lavoro introspettivo ed emotivo. Le assomiglia Summer, la protagonista? Mi sento indipendente come lei, ma le mie estati sono “made in Lecce”, dai nonni e dai cugini.

La moda della serie Summertime è piena di righe, stampe tye-dye un po’ hippie, jeans colorati, bluse crochet, capi denim: qual è il suo stile?
Non ce l’ho ancora definito, mi lascio ispirare da tutto. Mi piace sperimentare: un giorno sportiva, un giorno glam-rock e un altro sofisticata. Gioco con le mie identità nascoste.

Coco Rebecca Edogamhe

Cappotto con patch floreali Desigual. Camicia Celine by Hedi Slimane. Orecchino Marni. Foto Nik Hartley.

«Ho appena rivisto “Joker” con Joaquin Phoenix per capire la sua tecnica di recitazione»

Qual è il suo rapporto da spettatrice con le serie streaming?
Oggi definiscono una persona: lei è compulsiva, notturna, resta fedele nel tempo, prova tutto? Le lascio a metà. Ora sono molto appassionata di Sex Education su Netflix. Preferisco i film, però. Ho appena rivisto Perfetti Sconosciuti di Paolo Genovese e Joker con Joaquin Phoenix per capire la sua tecnica di recitazione.

Sul fronte musica: Måneskin o Rolling Stones?
Rispondo: Guns & Roses e Led Zeppelin. I Rolling Stones sono leggenda. I Måneskin sono bravi. E non nego che li ascolto.

E se dico Greta Thunberg?
Un’attivista modello. Ha detto al mondo intero di fermarsi e ascoltarla su un tema su cui abbiamo fatto tutti finta di niente. Ha sensibilizzato la mia generazione. Dovremmo esserle tutti grati.

Coco Rebecca Edogamhe

Coco Rebecca Edogamhe sul set di Summertime (IPA)

Coco Rebecca Edogamhe: «La sera voglio andare a dormire soddisfatta: è l’unica cosa che conta»

Se potesse fare, come lei, un discorso alle Nazioni Unite cosa direbbe?
Per quanto il mondo giri solo intorno ai soldi, ci sono cose più importanti delle multinazionali che sfruttano il territorio. Per una volta sarebbe giusto non pensare al “dio denaro”, ma alla salute delle persone.

Favorevole o contraria ai No Vax e ai No Pass?
Sono Pro Vax. Credo che in una situazione di emergenza mondiale sia giusto prendere posizione e schierarsi assumendosi le proprie responsabilità qualunque esse siano. La situazione è complicata. Ma se non siamo uniti non ne usciamo.

Il suo mantra?
Essere soddisfatta di quello che faccio. Non arrendermi mai. Continuare a fare quello che amo fare, mettermi alla prova. Mi interessa solo una cosa: tornare la sera a casa felice e realizzata.

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo L’attrice Coco Rebecca Edogamhe: «Le critiche non mi feriscono» sembra essere il primo su iO Donna.