sarah.-la-ragazza-di-avetrana,-il-documentario-sul-giallo-che-ha-scosso-l’italia

Sarah Scazzi

Su TV8, in prima tv in chiaro, arriva Sarah. La ragazza di Avetrana, la docu-serie Sky Original prodotta da Groenlandia che condensa in quattro puntate doppie, in onda giovedì 13 e 20 gennaio dalle ore 21.30, la vicenda della ragazza di Avetrana scomparsa nel 2010.

LEGGI ANCHE >Giorgia Soleri nella bufera: accusata di razzismo per alcuni post del passato

Ad Agosto 2010, la giovane Sarah Scazzi scompare in Salento, sgomentando tutto il Paese e attirando l’attenzione mediatica. Le ipotesi iniziali erano diverse: tutti erano costantemente alla ricerca della verità e di giustizia per la scomparsa della quindicenne, ritrovata poi senza vita. La vicenda ha lasciato una cicatrice indelebile, ma se prima l’interesse era conoscere ciò che era successo realmente, il seguito si è creato per l’alone di mistero che continuava a rivestire la storia, vedendo diversi protagonisti in scena. Una cosa è certa: dall’essere un caso giudiziario si è trasformato uno show horror di cui tutta Avetrana ne è divenuta il set.

Sarah Scazzi
Foto: Ufficio Stampa Sky

LEGGI ANCHE > Gf Vip, Valeria Marini svela il suo doloroso passato: “Non sono stata fortunata con gli uomini”

Il punto saliente del caso mediatico è rappresentato dal momento in cui la madre di Sarah, Concetta Serrano, venne a sapere in diretta tv che lo zio Michele Misseri aveva fatto ritrovare il corpo della figlia.

LEGGI ANCHE > Giulia De Lellis positiva al Covid, la brutta notizia a pochi giorni dal suo compleanno

Sarah Scazzi: il riassunto della vicenda in un documentario

Ancora oggi restano delle zone d’ombra e nonostante siano intervenute tre sentenze , qualcuno è ancora alla ricerca della verità come l’avvocato di Sabrina Misseri, la cugina della giovane, condannata all’ergastolo insieme a sua madre Cosima, la quale ha fatto ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo. Tra gli intervistati all’interno della serie c’è anche il fioraio di Avetrana, testimone principale del processo, che per la prima volta dopo dieci anni, torna a raccontare la sua versione dei fatti.

Sarah Scazzi
Foto: Ufficio Stampa Sky