06 Mar 2021 Fabiano Minacci
• Tempo di lettura:
2 minuti

Sanremo 2022 sarà affidato alla direzione artistica ed alla conduzione di Amadeus? A domanda diretta durante la conferenza stampa di questa mattina, il conduttore ha categoricamente smentito.

“Sono grato alla Rai, a Teresa De Santis che mi chiamò e a Stefano Coletta che mi ha richiamato” – si legge su DavideMaggio.it – “Per me è stato un motivo di orgoglio. Sono stati due Sanremo storici. Si parte da un progetto, per me Sanremo è un evento e non un programma televisivo, sono stati due eventi. Non ci sarà l’Ama Ter, io e Fiorello avevamo già scherzato su questo ma non ci sarà. Il terzo di seguito non ci sarà, lo avrei detto domani ma due Sanremo così importanti per come intendo io che si faccia Sanremo non è una routine. Si parte dall’idea per poter fare qualcosa che non puoi fare ogni anno come una routine. Ringrazio la Rai per due anni che non dimenticherò mai. Ringrazio l’azienda ma non vedo l’orda di tornare ai miei giochi, ai miei quiz, alla mia normalità“

In attesa di scoprire chi vincerà stasera il 71^ Festival della Canzone Italiana, Amadeus ha messo le mani avanti dichiarando che il prossimo anno non replicherà quanto già fatto nel 2020 e nel 2021.

Amadeus in questi due anni ci ha regalato il primo twerk a Sanremo, Elettra Lamborghini con Myss Keta, il fenomeno Achille Lauro, l’indie all’Ariston, Fiorello e ovviamente il fenomeno Bugo e Morgan, citato pure in due pezzi in gara quest’anno: quello di Willie Peyote e quello de Lo Stato Sociale. Il suo lavoro è finito.