samsung-galaxy-a53-vs-galaxy-a33:-uno-ha-senso,-l’altro-meno-|-video

1031469?w=660

La sfida tra i medio gamma è sempre più accesa e anche Samsung vuol dire la sua con i nuovi componenti della famiglia “Galaxy A” che pian piano si sta componendo. In questi giorni ho avuto la possibilità di provare due degli ultimi arrivati, ovvero Galaxy A33 e Galaxy A53, entrambi 5G e più simili che mai vista la nuova piattaforma Exynos 1280 su cui poggiano.

La casa coreana ha lavorato “poco” per distinguerli tra loro e alzato soprattutto il livello del più economico fra i due, il Galaxy A33 che di certo spicca di più rispetto alla generazione precedente. La chiave di lettura è più o meno questa ma, al di là delle considerazioni di scenario, parliamo quest’oggi dei due smartphone e quale abbia effettivamente senso al netto delle proposte già presenti in commercio.

DA FUORI, TANTE, TANTISSIME SOMIGLIANZE

Da un primo sguardo potremmo quasi dire che sono gemelli eterozigoti, perché le linee sono quasi identiche ma ci sono dettagli che cambiano nella sostanza: primo fra tutti le dimensioni. Il Galaxy A53 è infatti poco più largo con il suo display da 6,5 pollici di diagonale e 74,8 mm sull’asse “delle ascisse”, a dispetto di un Galaxy A33 che vanta un pannello leggermente più piccolo (6,4″) e 74 mm di larghezza.


CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE