sacerdote-fa-bere-i-fedeli-dallo-stesso-calice-poi-risulta-positivo-al-covid

Il fatto è avvenuto qualche giorno prima di Natale nella cattedrale di San Nicola di Mira a Lungro

di redazione

2 minuti fa

29 Dicembre 2020

Sacerdote fa bere i fedeli dallo stesso calice poi risulta positivo al Covid. Allarme Covid a Lungro, in provincia di Cosenza. Pochi giorni prima di Natale, un sacerdote di origini libanesi stava celebrando messa (con rito greco) nella cattedrale di San Nicola di Mira.

Al momento dell’Eucarestia ha invitato i fedeli a bere dallo stesso calice: un momento ripreso in un video finito sui social network. Il sacerdote è poi risultato positivo al coronavirus e il sindaco di Lungro, Giuseppe Santoianni, ha disposto la chiusura della Chiesa per la sanificazione.

Il sacerdote è posto in isolamento fiduciario così come il prete che ha celebrato con lui la messa, mentre è scattata un’operazione di tracciamento dei fedeli che hanno partecipato alla funzione religiosa perché si sottopongano al tampone.

Covid:risalgono contagi in Calabria (+212),cinque vittime

Risalgono i positivi in Calabria (212 rispetto ai 179 di ieri con più tamponi) e aumentano anche i morti, 5, che portano il totale dall’inizio della pandemia a 456. In crescita anche i ricoverati +5 (260) mentre calano più sensibilmente le terapie intesive -4 (14).

Aumentano di 112 unità gli isolati a domicilio (8427) e i guariti (+84) per un totale di 13.749. Ad oggi, in Calabria, sono stati sottoposti a test 413.426 soggetti per un totale di 431.495 tamponi eseguiti.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 22.906 e quelle negative 390.520. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute.

I casi confermati oggi vedono prevalere numericamente la provincia di Vibo Valentia con 94 casi seguita da Reggio Calabria con 89, quindi Catanzaro (16) e Cosenza (13). Nessun nuovo caso a Crotone.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Cosenza: Casi attivi 4.381 (59 in reparto AO Cosenza; 9 in reparto al presidio di Rossano e 5 al presidio ospedaliero di Cetraro; 6 al presidio ospedaliero di Acri; 9 all’ospedale da campo; 5 in terapia intensiva, 4.288 in isolamento domiciliare).

Casi chiusi 2.538 (2.338 guariti, 200 deceduti); Catanzaro: Casi attivi 1.446 (20 in reparto all’AO di Catanzaro; 8 al presidio ospedaliero di Lamezia Terme; 6 all’AOU Mater Domini; 5 in terapia intensiva; 1.407 in isolamento domiciliare).

Casi chiusi 1.779 (1.700 guariti, 79 deceduti); Crotone: Casi attivi 407 (24 in reparto; 383 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 1.776 (1.740 guariti, 36 deceduti). Per un ricalcolo l’Asp di Crotone ha comunicato un positivo in meno.

Vibo Valentia: Casi attivi 505 (6 ricoverati, 499 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 1.061 (1.034 guariti, 27 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 1.808 (97 in reparto; 11 P.O di Gioia Tauro; 4 in terapia intensiva; 1.696 in isolamento domiciliare).

Casi chiusi 6.847 (6.734 guariti, 113 deceduti). Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 192.

Leave a Reply