In questa foto è una ragazza piena di belle speranze, una ventenne che si affaccia al mondo dello spettacolo, la riconoscete?

La vita di tutti noi è composta di passi successivi, di tappe che contribuiscono a formare sia la nostra professione che la nostra personalità. Gli inizi, qualsiasi sia l’attività che state per intraprendere, sono sempre complessi e caratterizzati da un turbinio di emozioni che hanno un peso specifico sulla qualità del nostro agire. Se da un lato, infatti, c’è l’emozione per una nuova esperienza e la speranza che possa essere solo il trampolino di lancio per qualcosa di più grande, dall’altro c’è la paura (quasi terrore) di scoprire che il nostro sogno è irrealizzabile ed il nostro obiettivo è irraggiungibile.

La ragazza che vedete nella foto di copertina ha provato tutto questo esattamente nel momento in cui è stata scattata. Come potete vedere si tratta di uno scatto preso dal set di un film, e quella con lo sguardo perso nel vuoto è una giovane attrice che ascolta i consigli del regista su come dev’essere interpretata la prossima scena. Se la guardate con attenzione vi sarà possibile notare che la giovane in questione è un personaggio noto della televisione, una delle donne maggiormente amate dal pubblico italiano, l’avete riconosciuta?

Riconoscete la ragazza nella foto? Si tratta di una donna molto amata dagli italiani

Se siete dei buoni osservatori non vi sarà difficile capire di chi si tratta. Nonostante nello scatto che trovate sopra sia molto giovane e dunque il suo viso non era ancora stato intaccato dall’incedere del tempo, i tratti sono rimasti sempre gli stessi, così come quello sguardo profondo capace di comunicare perfettamente l’emozione che sta provando sul momento. Per chi non ci fosse arrivato, la ragazza è una giovanissima Mara Venier impegnata sul set di “Diario di un italiano“.

Leggi anche ->Francesca Fioretti innamorata dopo Davide Astori | Paparazzata con Kolarov

Per chi non lo sconoscesse, si tratta di un film sull’olocausto girato da Sergio Capogna e tratto da una novella dello scrittore Vasco Pratolini. L’opera letteraria da cui è tratto si chiama Wanda, esattamente come la protagonista del racconto. Nel film viene narrata la storia d’amore tra il tipografo Valerio (interpretato dal cantante Donatello) e la giovane ragazza ebrea Wanda (Mara Venier). I due si conoscono nella Firenze del 1938, nel periodo in cui vennero introdotte le leggi raziali e gli italiani di fede ebraica cominciavano ad essere discriminati e confinati.

Mara Venier ironizza sul suo passato da attrice

Per chi ha conosciuto Mara Venier solamente negli ultimi 20 anni, scoprire che è stata anche un’attrice può risultare una sorpresa. Dopo il 2000, infatti, sono stati solamente 3 i film in cui ha recitato e nessuno di questi ha riscosso un successo di pubblico e critica. Ai suoi nuovi fan, dunque, potrebbe sembrare che il ruolo di attrice fosse solo un esperimento degli ultimi anni legato alla fama raggiunta come conduttrice. In realtà il percorso di Mara è stato esattamente l’opposto: è passata dai set cinematografici alla televisione.

Leggi anche ->Che Dio Ci Aiuti, perchè Cristiano Caccamo non c’è più? Il motivo dell’addio

Conscia del fatto che molti dei suoi fan sconoscono questo suo primo passo nel mondo dello spettacolo, Mara commenta con ironia la foto in questione: “Grazie a Sergio CIPRIANI per questa foto …1971 Firenze il mio primo film regia di Sergio Capogna ,”Diario di un italiano” tratto da un racconto di Vasco Pratolini (Wanda)….con me Donatello….film che ha vinto molti premi ..andato a molti festival ……Venezia ecc ecc !!!!ebbene sì amori de zia ero un attrice “impegnata “….😂😂😂😂😂😂😂😂😂”.