perde-la-vita-durante-il-viaggio-di-nozze.-la-famiglia-accusa-il-marito:-cos’e-successo

Si ribalta la golf car guidata al marito e Hanna Marina, giovane donna muore durante il viaggio di nozze. L’uomo prima considerato estraneo ora è accusato dalla famiglia.

Hanna Marina
Marina Hanna e Robbie Awad fotografati il giorno del matrimonio (Facebook)

Hanna Marina era una giovanissima donna morta durante il viaggio di nozze. Appena 29 anni e una vita spezzata tragicamente quando la golf car, guidata dal marito, si ribalta provocandone la morte.

Hanna e Robbie Awad si erano sposati all’inizio dello scorso Giugno; un matrimonio svolto a Sidney con le due famiglie unite a festeggiare i novelli sposi, con continui messaggi di benvenuto all’uomo da parte della famiglia di lei. La felicità dura poco però, dopo poco meno di 10 giorni da fatidico sì Hanna non tornerà a casa con le sue gambe.

I due si trovavano a Hamilton Island, nel Queensland, e stavano percorrendo una importante strada della zona su di una golf car; era il 20 giugno, quando il veicolo si sarebbe ribaltato e la giovane donna sarebbe caduta e morta sul posto in seguito alle ferite riportate.

A mesi dall’incidente, la famiglia Marina punta il dito proprio contro il marito in primo momento considerato estraneo ai fatti.

Le accuse della famiglia

Nelle settimane immediatamente successive alla morte della giovane, le due famiglie hanno fatto fronte comune; il giorno dei funerali, il 2 Luglio, svoltosi al St Mary’s & St Merkorious Coptic Orthodox a Rodi non sono passati inosservati gli abbracci che i fratelli e il marito della vittima si scambiavano.

Ora però la situazione si è completamente ribaltata con Robbie messo in un angolo e accusato di omicidio.

hanna marina funeral
Robbie Awad e il fratello della vittima al funerale (foto da matrixnrew per DailyMail Australia)

Poco dopo i funerali le strade delle sue famiglie si sono definitivamente separate, con i famigliari della vittima che ora accusano l’uomo di aver provocato l’incidente.

LEGGI ANCHE -> Panico in metro, cammina sui binari e blocca tutto. Personale in crisi

Inizialmente la polizia non considerava l’uomo come possibile omicida, affermando che non vi fosse alcun segno di guida in stato di ebrezza, tuttavia lo scorso 11 Novembre, Robbie Awad è stato accusato, come riporta il Daily Mail, di guida “senza dovuta cura e attenzione, causandone (della moglie, ndr) la morte“.

LEGGI ANCHE -> Anziana travolta da un’auto pirata. Il corpo trascinato per 8 km è irriconoscibile

Una poca attenzione dovuta anche all’utilizzo dello smartphone, dalle ricostruzioni dell’accaduto è stato infatti appurato che l’uomo fosse al telefono al momento dell”incidente. Robbie Awad ora dovrà comparire di fronte ad un giudice il prossimo 5 Dicembre per controbattere alla accuse.