Pentadieta Flachi, com’è riuscita a dimagrire Antonella Clerici

Coma funziona la dieta della dottoressa Evelina Flachi? La sua Pentadieta permette di eliminare fino a 5 kg in un mese; ed è così che Antonella Clerici è dimagrita.

Dieta Flachi- Antonella Clerici e la pentadieta-Meteoweek.com
Photo Adobe Stock and Google

Evelina Flachi è una nota nutrizionista, spesso ospite nei programmi televisivi dove viene chiamata per consigli alimentari e per la sua ormai nota Pentadieta, o dieta Flachi, con il quale la conduttrice Antonella Clerici è riuscita a perdere qualche chilo in più.

La dieta della dottoressa Flachi, infatti, è ideale per perdere dai 5 ai 6 kg in un mese, inoltre, rappresenta un ottimo modo per imparare a mangiare bene. ma andiamo a vedere nello specifico di cosa si tratta.

Evelina Flachi – Chi è

Nata a Milano nel 1949, Evelina si laurea in Scienze Biologiche e si specializza in Scienze dell’Alimentazione – Nutrizionista. La dottoressa Flachi ha un curriculum di tutto rispetto: è docente di Nutrizione, presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia degli Studi di Milano; è una consulente scientifica che promuove l’educazione alimentare; scrive come giornalista per diverse rubriche di benessere; ha pubblicato diversi libri, tra cui ‘Il pentagono del benessere’ e ‘La dieta Flachi’.

Evelina Flachi e la pentadieta-Solonotizie24.it
Photo Google

Ma ha renderla nota è stata la sua collaborazione con Antonella Clerici a ‘La prova del cuoco’, dove la dottoressa aveva una rubrica fissa. La Clerici ha voluto che la dottoressa fosse presente anche nel suo attuale programma di cucina ‘E’ sempre mezzogiorno ‘, in onda su RaiUno. Infatti, è proprio grazie ai consigli della nota nutrizionista che Antonella è riuscita a recuperare la sua forma fisica. Scopriamo in cosa consiste questa dieta che ormai spopola.

Pentadieta: il segreto del numero 5

La dieta Flachi si fonda su due principi: il primo riguarda il numero degli alimenti da mangiare a ogni pasto e che deve essere cinque; il secondo si basa sulla libertà di poter scegliere un pasto libero a settimana, che può essere la pizza, un dolce, una lasagna o altro, da fare o il mercoledì o la domenica.

Per la dottoressa Flachi è importante dal punto di vista psicologico sapere che non dovremo rinunciare ai nostri piatti preferiti e che possiamo mangiare tutto. Questo secondo punto è importante anche per il nostro metabolismo, per cui è fondamentale poter variare concedendoci anche i peccati di gola. Ovviamente, a ogni dieta che si rispetti va associata a una sana attività fisica, e la dieta della dottoressa Flachi non fa eccezione.

LEGGI ANCHE ——-> Come coprire i capelli bianchi, rimedi casalinghi: dalla patata al caffè

LEGGI ANCHE ——-> Come avere il bucato profumato a lungo: consigli e trucchi infallibili

Menù Flachi: quattro regole base

La dieta del cinque-Solonotizie24.it
Photo Adobe Stock

Ogni pasto principale (colazione, pranzo e cena) deve mettere a disposizione: carboidrati, proteine, grassi, fibre e micronutrienti, cioè vitamine e sali minerali. Di seguito vi proponiamo un esempio di un Menù Flachi, prima però vi illustriamo le 4 regole base di ogni pasto:

  • La pasta, il pane, la polenta, la pizza e le patate non vanno mai assunti nello stesso pasto.
  • Bere dagli 8 ai 10 bicchieri di acqua al giorno
  • Il dolce sostituisce i 5 alimenti da assumere in un pasto.
  •  Prima di ogni pasto bere un bicchiere di acqua tiepida e limone. 

Colazione

  • Un bicchiere di acqua tiepida e limone.
  •  1 bicchiere di latte scremato, o di soia da 200 ml, o 125 grammi di yogurt magro bianco + una fetta di pane integrale, o due cucchiai di fiocchi di avena + un cucchiaino di marmellata, o miele.

Spuntino mattutino e merenda: un frutto a scelta di stagione da circa 150 grammi, o un centrifugato di verdura + frutta. In alternativa, 125 grammi di yogurt bianco magro o 20 grammi di grana padano.

Pranzo

  • 60 grammi di pasta o riso, oppure 70 grammi di pane, oppure 200 grammi di patate con uno di questi alimenti a scelta: 100 grammi di legumi sgocciolati lessi, in alternativa 40 grammi di legumi secchi + 40 di pasta o riso.

Oppure:

  • 120 grammi di molluschi o crostacei a scelta (peso frutto netto), 40 grammi di prosciutto crudo, cotto o bresaola. Più un piatto di verdure a scelta come contorno o in abbinamento alla pasta o al riso con un cucchiaino di olio.
Dieta Flachi- Il menù della Pentadieta-SoloNotizie24.it
Photo Adobe Stock

NB Se non mangiamo pasta, riso, pane o patate, ma preferiamo un secondo, aggiungiamo 150 grammi di frutta, anche se è meglio prediligere le fonti di carboidrati e riservare la frutta agli spuntini.

Cena

  • 100 grammi di carne rossa, o 130 grammi di carne bianca, o una porzione di formaggio stagionato (40 grammi), oppure un latticino come: fiocchi di latte, ricotta, mozzarella light (gr 100); o 200 grammi di pesce, o due uova.
  • Verdure + un cucchiaino di olio + 40 grammi di pane smollicato; quest’ultimo può essere sostituito con 150 grammi di patate.

Related Posts