pensioni,-quando-arrivano-i-pagamenti-di-dicembre:-le-date

Assegno più ricco nel mese di dicembre per milioni di pensionati italiani. I pagamenti delle pensioni prenderanno il via la prossima settimana, giovedì 1° dicembre, per i pensionati che intendono ritirare le somme in contanti e che potranno recarsi presso gli uffici postali secondo il consueto calendario basato sulla turnazione alfabetica per cognomi, affisso all’esterno di ciascun ufficio postale.

La data di accredito della pensione sarà identica anche per le prestazioni liquidate presso gli istituti di credito.

Pensioni, le date dei pagamenti di dicembre

Per chi ritira la pensione in contanti alle Poste, anche nel mese di dicembre si prosegue con le date scaglionate in base alla lettera alfabetica. I pensionati potranno presentarsi in uno dei 12.800 uffici postali su tutto il territorio nazionale dal 1° al 7 dicembre secondo la turnazione alfabetica affissa all’esterno di ciascun ufficio postale. Il calendario con le lettere per il mese di dicembre è il seguente:

  • giovedì 1 dicembre, per chi ha cognome con iniziali da A a B;
  • venerdì 2 dicembre, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da C a D;
  • sabato 3 dicembre (mattina), pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da E a K;
  • lunedì 5 dicembre, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da L a O (solo mattina);
  • martedì 6 dicembre, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da P a R;
  • mercoledì 7 dicembre, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da S a Z.

La data di accredito delle somme sarà identica sia per le prestazioni in pagamento presso Poste Italiane che per quelle liquidate presso gli istituti di credito.

Pensioni dicembre, gli importi aggiuntivi

Sulla rata di dicembre 2022 è prevista la liquidazione, per le pensioni delle gestioni private, dello spettacolo e sportivi professionisti, dell’importo aggiuntivo di euro 154,94.

Inoltre proseguono sulla mensilità di dicembre le operazioni di conguaglio delle risultanze contabili dei modelli 730 per i pensionati che abbiano indicato l’Inps quale sostituto d’imposta, i cui flussi siano pervenuti dall’Agenzia delle Entrate dopo il 30 giugno 2022.

Prosegue nel mese di dicembre l’incremento di due punti percentuali dell’assegno nell’ultimo trimestre dell’anno, riconosciuto dal Decreto Aiuti Bis in via transitoria per far fronte della difficile contingenza economica, in attesa del meccanismo di perequazione che partirà da gennaio 2023.

Infine, contestualmente al trattamento pensionistico sarà erogata anche la tredicesima per milioni di pensionati.

Pensioni, come consultare il cedolino online

L’Inps ha messo a disposizione l’anteprima del pagamento del cedolino della pensione. Consultarlo è molto semplice: basta recarsi sul sito Inps e cliccare sull’apposito servizio nel quale sono presenti anche le notifiche di pagamento della pensione.

Per accedere al servizio è necessario disporre delle credenziali digitali Spid, Cie o Cns. Una volta entrati sul sito Inps, è quindi necessario cliccare su “MyInps” e poi recarsi su link “Prestazioni e Servizi”, quindi aprire “Cedolino pensione e servizi collegati”.

Da questa pagina si possono consultare anche i bonus spettanti e si possono modificare i dati per l’accredito della pensione in Posta o banca con un semplice click.