“morbius”,-un-film-che-mantiene-le-promesse-(e-con-una-trovata-vincente)

MORBIUS. 
Con Jared Leto, Adriana Arjona e Matt Smith. Regia di Daniel Espinosa. Produzione Usa 2021.Durata: 2 ore

LA TRAMA
Un altro personaggio dei fumetti Marvel arriva a  occupare il grande schermo. Morbius ha iniziato la sua carriera fumettistica  come cattivo in una storia di Spiderman  uscita 50 anni fa. In seguito è diventato un “buono” un alleato dell’ Uomo Ragno. Qui è buono dal principio, un ragazzo geniale afflitto da una rara malattia del sangue. Divenuto scienziato premio Nobel ha trovato la cura, un siero ricavato dal sangue di un pipistrello. La cura l’ha tramutato in una sorta di superman (prima zoppicava sui bastoni). Ma la controindicazione è arrivata presto.Ogni tanto (sempre più spesso) si tramuta in vampiro. Comincia a sterminare una banda di mercenari, poi le sue vittime aumentano.

PERCHÈ VEDERLO 
Perché mantiene quello che promette (i film dai fumetti Marvel sono tutti su una buona media qualitativa). È vero che la meccanica delle storie ricorda anche troppo da vicino quelle sull’incredibile Hulk: Però c’è la trovata vincente: un cattivo decisamente azzeccato. Che parte come un “buono” (anche lui ha la malattia e da ragazzo ha diviso la stanza in ospedale con Morbius). Ma poi scopre che con quel serio può diventare un super. E siccome non ha le remore morali di Morbius si mette a vampireggiare a ruota libera.