Michele Placido, grave lutto per l’attore: è morto il fratello

Terribile lutto per il noto attore Michele Placido . Nella giornata di ieri è morto il suo amato fratello.

Morto Vincenzo Placido

Grave lutto per l’attore Michele Placido . E ‘venuto a mancare, nella giornata di ieri, suo fratello Vincenzo. Nato a Lucera, in provincia di Foggia, Vincenzo Placido aveva 79 anni ed è stato colto da un improvviso malore. Residente a Satriano, frequenta l’Università di Bari, laureandosi presso la Facoltà di Lettere e Filosofia. Si trasferisce in seguito a Lucca, dove è diventato insegnante di italiano e filosofia, dal 1968 e al 2003. Insieme alla sua passione per l’insegnamento, coltiva nella città toscana la passione per la politica. Vincenzo Placido è stato consigliere ed assessore presso il Comune dl Lucca, eletto nel file del Partito Socialista Italiano. Lascia la moglie Rosaria e il figlio Beniamino.

Vincenzo Placido è stato tra gli artefici della rinascita culturale della città di Lucca . Ha ricoperto il ruolo di vicepresidente con delega al teatro dell’associazione intercomunale della Piana di Lucca. E ‘stato il vicepresidente del Teatro del Giglio di Lucca e presidente dell’Istituto Musicale Luigi Boccherini. Inoltre è stato tra gli artefici della nascita del Festival Lucca Effetto Cinema.

Leggi anche —–>  Morto Claudio Coccoluto, il celebre dj è scomparso a 59 anni

Leggi anche —–>  Fedez, la verità sulla rottura con J-Ax e Rovazzi: “Per me una grande ferita”

Il ricordo di Vincenzo Placido

I funerali di Vincenzo Placido si terra nella chiesa di San Frediano. Sulle colonne del quotidiano La Nazione, il Senatore lucchese di Forza Italia Massimo Mallegni lo ha ricordato con queste parole: ” Ci lascia una delle colonne della politica lucchese. Un amico, prima di tutto, e un leale compagno di Partito. Vincenzo ha sempre interpretato la politica come servizio e anche ultimamente si spendeva senza tregua per la sua Lucca “.

L’Istituto Boccherini, di cui Vincenzo Placido è stato Direttore dal 2003 al 2006, ha ricordato in una nota: “Vincenzo, credeva nelle potenzialità del nostro istituto e le sue spese molto affinché potesse essere il centro di iniziative importanti”. Mentre l’Istituto Isi Machiavelli, dove ha insegnato tantissimi anni, scrive: “Un grandissimo grazie per tutto quello che ha fatto per la nostra scuola. Tutta la nostra solidarietà umana e vicinanza alla moglie Rosaria e al figlio Beniamino” .

Related Posts