“mi-hanno-tolto-la-coda-da-dietro-il-sedere,-vi-spiego-tutto-ma-non-giudicatemi”:-il-racconto-della-titkoker-diventa-virale

Qualcuno le ha chiesto se fosse ironica, qualcun altro invece ha scritto di poterla comprendere. Di chi stiamo parlando? Di Camilla Panigiari, conosciuta su TikTok con il nickname @camonkei, diventata virale dopo aver raccontato di “essere nata con la coda”. Come riportato dal sito Webboh, Camilla ha utilizzato i social per spiegare tutto nei dettagli. “Mi hanno tolto la coda da dietro il sedere, operata letteralmente. Vi spiego: ero in prima superiore, mi stavo toccando il sedere, non so per quale motivo. Praticamente durante questo mio massaggio mi rendo conto che avevo una palletta che si muoveva, proprio lì dove le scimmie hanno la coda“, ha esordito nella clip che conta al momento 2.5 milioni visualizzazioni.

Poi la ragazza ha continuato a raccontare: “Andiamo dal dottore e lui, proprio lui, inizia a spiegarmi che l’uomo è un antenato delle scimmie, che io ho questa peluria, le sopracciglia e via dicendo e che delle volte, mi ha detto, nasciamo con ‘una coda’… ecco perché mi chiamo camonkei (‘monkey’ in inglese significa scimmia, ndr). Si tratta di una cisti di coda non sviluppata piena di detriti, pelucchi. Non giudicatemi, per favore”. In un altro filmato, la tiktoker ha parlato dell’operazione: “Decido di operarmi, da un privato. Mi fanno l’elettrocardiogramma, le analisi del sangue e tutto e poi mi mettono il camice. [..] In sala operatoria inizio a parlare con l’anestesista e poi non ricordo più nulla. Non ho sentito nulla, ricordo solamente che dopo, in ascensore, mi davano qualche colpetto in viso. Sono stata 15 giorni a pancia in sotto, avevo il drenaggio che mi hanno tolto dopo 7 giorni. Dopo due settimane ho tolto i punti, sono tornata a scuola con un cuscino, una ciambella perché mi dava fastidio stare seduta. Comunque il dottore mi ha sempre seguita, lo amo, gli voglio troppo bene, fantastico”.

I commenti? “L’ho avuta pure io”, “Ma perché giudicarti? Sei troppo carina”. E infine: “Non capisco se sei ironica o meno”. Quindi Camilla ha replicato: “No, lo giuro”. I più scettici rimarranno delusi, dal momento che non è possibile avere ovviamente una certezza al 100%. Tuttavia anche il sito dell’ospedale Mater Domini Humanitas parla di una “cisti pilonidale” che assomiglierebbe molto a quella descritta dalla tiktoker. Di cosa si tratta? “Si chiama cisti pilonidale o sinus pilonidalis, un’infezione acuta o cronica che compare solitamente in regione sacro-coccigea. Si tratta della formazione di pus all’interno di una cavità chiusa (suppurazione) acuta, che compare rapidamente (in qualche giorno) con una tumefazione infiammatoria dolorosa. Si verifica di solito in pazienti con peluria ben rappresentata o in pazienti obesi o sovrappeso. [..] È possibile verificarne la presenza, tastando la parte interessata e riscontrando una ‘pallina’ al di sotto della cute associata alla presenza di una secrezione liquida chiara o di pus. L’area è estremamente dolente alla palpazione e, generalmente, il semplice atto di separare le natiche per esaminare la zona è mal tollerata dal paziente. [..] Il trattamento prevede l’asportazione completa della cisti pilonidale e di un margine minimo di tessuto sano”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:

portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.

Grazie Peter Gomez