C’è posta per te è tornato in tv e come sempre è diventato argomento di discussione sui social network. Rispetto al passato, però, si è discusso più sul modo in cui il programma è tornato in tv che dei drammi famigliari. La trasmissione di Maria De Filippi è ricominciata con il pubblico in studio a differenza di tanti altri format dove i figuranti non sono più ammessi praticamente da un anno.

Il pubblico è diviso dal plexiglass ma molti dei telespettatori a casa hanno storto il naso davanti a questa soluzione. Così come non è piaciuto il fatto che i vari postini siano andati in giro senza mascherina. A distanza sì dalle altre persone, ma col volto completamente scoperto. “I postini sono senza mascherine, come anche i destinatari della posta, ma perché? Ok in studio ma fuori?”, ha chiesto qualcuno su Twitter.

LEGGI ANCHE—> Bomba Mediaset, Maria de Filippi lascia Uomini e Donne e va in Rai: La notizia ufficiale sconvolge i fan. “Ecco in che programma”

Qualcun altro ha invece rivendicato una vera e propria ingiustizia sociale: “Comunque due pesi e due misure. A C’è posta per te zero mascherine, zero distanziamento, pubblico appiccicato e vastissimo. Tutto chiuso, gente che non può lavorare ma lì tutto come un anno fa. Possibile che nessuno dica niente?”. Per un telespettatore, invece, tutto questo non è un buon esempio: “Ma Maria è Free Covid? Perché a C’è posta per te c’è il pubblico senza mascherine? E la Ferilli appiccicata ai signorini in studio senza distanze di sicurezza? Follia pura. Diseducativo!”

Qualcun altro ha taggato l’account del premier Giuseppe Conte e chiesto: “Si guarda C’è posta per te e ci si domanda perché i teatri, i cinema e i palasport siano chiusi”. E poi ancora: “Questa trasmissione va proprio contro ogni decreto anti Covid. Ora anche l’abbraccio, spengo che mi sto innervosendo”. Tanti, tantissimi, i messaggi critici nei confronti della nuova edizione di C’è posta per te. Si è scatenata una vera e propria bufera anche se i sostenitori di Maria De Filippi non sono mancati. Molti hanno apprezzato questa sorta di “normalità”, senza mascherine e regole del distanziamento sociale.

Quando sono state registrate le nuove puntate di C’è posta per te

Stando a quanto risulta, le puntate della nuova edizione di C’è posta per te sono state girate tra la fine dell’estate e settembre quindi quando i divieti erano meno restrittivi e si poteva uscire senza mascherina in luogo aperto. “Siamo stati tamponati, abbiamo il plexiglass e un secondo prima che entrava Maria ce l’hanno fatta togliere”, ha assicurato un utente su Twitter che ha avuto modo di assistere alle registrazioni del programma di Maria De Filippi. Come reagirà la moglie di Maurizio Costanzo a questa nuova polemica? E voi Che ne pensate? Commentate con noi le puntate sul gruppo ufficiale di Uomini e Donne di Maria de Filippi e seguici su Google News.

Maria de Filippi arrabbiata uomini e donne

L’articolo Maria de Filippi nella bufera, a rischio chiusura il suo programma. Il web in rivolta: “E’ successo tutto prima che entrasse Maria. Che vergogna” proviene da Più Donna – Notizie di gossip, spettacolo, moda e attualità.