mare:-500000-tonnellate-di-microplastica-per-i-lavaggi-in-lavatrice.-uno-studio-di-electrolux
Acqua dell'Oceano


);
restructure_brandheader();
}

jQuery(function($) {
$(window).on(‘resize’, restructure_brandheader);
$(window).on(‘scroll’, restructure_brandheader);
});

Electrolux ha realizzato un nuovo speciale filtro per trattenere fino al 90 per cento le microplastiche che vengono rilasciate durante il lavaggio in lavatrice e che costituiscono uno dei più pericolosi inquinanti per i nostri mari. Per capire quanto sia allarmante questo fenomeno basterà riflettere sui dati del rapporto della Electrolux a partire dalla quantità che ogni anno possono provenire dal lavaggio di una famiglia media: fino a due sacchetti di plastica.

Circa mezzo milione di tonnellate di microfibre di plastica – riferisce il rapporto – vengono rilasciate in mare ogni anno con il lavaggio dei tessuti. Secondo il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP), ciò equivale alla dispersione in mare di tre miliardi di magliette in poliestere ogni anno. Realizzato per almeno il 50% con plastica riciclata, è costituito da una cartuccia con un filtro a maglie strette che cattura le fibre di microplastica rilasciate dagli indumenti sintetici.

Per pulire il filtro, gli utenti possono buttare le fibre di microplastica nei rifiuti domestici. Il filtro funziona con le lavatrici Electrolux, AEG e Zanussi, fissato al muro accanto alla macchina. Se è vero che la consapevolezza di aver inquinato le acque del pianeta è ormai diffusa ovunque e aumenta man mano che aumentano i fenomeni ambientali “aticipici”, è anche vero però che – secondo quanto risulta dalla ricerca – è molto bassa la conoscenza delle cause e in particolare del fatto che le microplastiche degli indumenti sintetici sono tra quelle più pesanti e incombenti.

Il concetto di “sintetico” infatti ha perso il suo connotato originario, cioè come risultato di processi produttivi che generano le plastiche. Pochi sanno, per esempio, che nylon e poliestere sono fibre plastiche. Quanto all’Europa, il ritardo è drammatico poiché l’allarme delle microplastiche nei mari è noto da almeno un decennio ma solo la Francia, nell’inutile attesa che l’Agenzia Europea dell’Ambiente prenda qualche provvedimento, ha varato un accorgimento.

Dal 2025, infatti, le lavatrici dovranno essere dotate di un filtro dedicato per le microfibre, con una riduzione stimata dell’80% di questo tipo di emissioni. Quanto alla ricerca della Electrolux, i dati quantitativi sono stati raccolti tra 15.000 adulti in quindici mercati europei. OnePoll, società leader nelle ricerche di mercato, ha gestito la ricerca in collaborazione con Electrolux e i suoi partner. Il sondaggio è stato condotto tra il 15.10.2021 e il 10.11.2021 con dati raccolti dalla popolazione generale nei seguenti paesi: Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito.I dati sono stati ponderati per ogni paese per garantire una rappresentazione accurata per età, stato civile, reddito/classe sociale, etnia e regione.