Maradona shock: selfie con il cadavere

maradona-shock:-selfie-con-il-cadavere

I tre becchini che si sono occupati di Diego Armando Maradona sono finiti al centro delle polemiche per essersi scattatati delle foto con il cadavere del campione all’interno della bara. Ora sono stati licenziati.

Foto-con-Maradona

La morte di Diego Armando Maradona è stato un inaspettato evento che ha sconvolto il mondo intero. A Napoli, la cui squadra di calcio è stata riscattata dal calciatore, lo Stadio San Paolo ha preso il suo nome. In Argentina, invece, sono stati proclamati tre giorni di lutto nazionale.

Proprio nel suo paese d’origine, però, ieri è scoppiata una grossa polemica. Sui social, infatti, hanno cominciato a circolare alcune particolari foto che i becchini dell’impresa di pompe funebri che si è occupata di lui si sono scattatati.

Maradona: licenziati i becchini che si sono fotografati con lui

unnamed


Leggi anche: Maradona: è morta la leggenda del calcio


Mentre si occupavano della salma di Maradona, tre becchini dell’agenzia funebre a cui sono stati affidati i funerali si sono fatti una foto insieme al corpo inerme del calciatore.

Gli scatti, diventati virali in poco tempo, hanno indignato tutti. In una si vede un uomo che, con una mano sulla fronte di Maradona, guarda l’obbiettivo e tiene il pollice dell’altra mano alzato.

Nell’altra si vedono due persone che, sempre guardando verso la camera, abbozzano un sorriso. Il più giovane, anche qui, tiene il pollice alzato.

Subito l’avvocato del defunto ha “denunciato” l’accaduto sui social! Assicurando che si occuperà personalmente di trovare i responsabili aveva spiegato che l’avrebbe fatta “pagare a tutti i responsabili di tale atto di cordardia”.

Tempestive sono state le scuse dell’agenda funebre e i tre sono stati rintracciati e licenziati.