Manuel, il ragazzo eletto ‘papà più bello d’Italia’ parla a Biccy di omofobia e della sua storia con Tommaso Zorzi.

02 Mar 2021 Anthony Festa
• Tempo di lettura:
4 minuti

Manuel Zardetto, il ragazzo che è stato incoronato ‘Papà più bello d’Italia‘, è tornato single e sul settimanale Nuovo ha rivelato di essere ancora alla ricerca del grande amore. Il 34enne descrivendo le caratteristiche del suo uomo ideale ha ricordato anche la sua relazione con Tommaso Zorzi, al quale ha riservato anche una mezza frecciatina. Zardetto infatti ha dichiarato di aver fatto il tifo per Dayane Mello al GF Vip ed ha aggiunto che all’interno della casa di Cinecittà il suo ex avrebbe mostrato più il personaggio che la persona.

“Sfido l’odio degli omofobi, non accettano la mia condizione di padre omosessuale. Sono determinato a difendere il mio diritto ad avere una famiglia. Ok, è vero che ho appena concluso  una relazione. Ma come dico sempre, io sono innamorato dell’amore e quindi ho voglia di sentire le farfalle nello stomaco di nuovo. Cerco un uomo che sia capace di condividere la mia vita un po’ pazzerella. Sogno un uomo maturo al mio fianco, uno che sia risolto, con il quale condividere tante cose, sia come padre di Mia, sia come Manuel Zardetto.

Vorrei un uomo con la testa sulle spalle. Non posso più permettermi di andare a recuperare in giro gente brilla dopo le serate, come facevo con il mio ex Tommaso Zorzi. Sì, c’è stata una storia breve, ma intensa che risale a quattro anni fa. Non è il Tommy che avete visto. Al GF Vip non mi è piaciuto per nulla. Secondo me è emerso solo il personaggio, non quello che è veramente. Se gli auguro di vincere? Per niente! Incrocio le dita per Dayane Mello. Lo merita di più”.

Proprio in merito al concorso, al suo essere papà e alla storia con il vincitore del GF Vip 5, Manuel ha risposto anche a qualche mia domanda.

Alla fine Tommaso ha vinto, non pensi sia sia meritato la vittoria dopo tutto il suo percorso?

“Avrei preferito vincesse Dayane, penso si sia messo davvero tanto in gioco e sarebbe stata una vittoria meno scontata tuttavia è innegabile che Tommaso abbia dato tantissimo a questa edizione del reality quindi vittoria sicuramente meritata”.

Il tuo ricordo più bello della storia con Tommaso? Potreste tornare insieme?

“La cosa che in assoluto mi è sempre piaciuta di Tommaso è la sua capacità di farmi ridere fino alle lacrime. Anche adesso, che siamo amici, con lui ho sempre un dialogo molto vivace e ironico, sa sempre come mettermi di buon umore. Un possibile ritorno di fiamma? Mah…non saprei, viviamo vicini di casa, le occasioni di incontrarci non mancheranno, ma mai dire mai”.

In quali contesti sei stato maggiormente discriminato come ‘papà gay’?

“Sui social, da persone che ritengono che un padre gay non possa essere un buon padre, questo in parte è dovuto anche al tipo di stereotipo di uomo gay che la tv spesso propone, cadendo spesso nella scelta di profili più funzionali allo “show” e quindi un po’ sopra le righe”.