manca-personale-e-l’asl-privatizza:-infermieri,-oss-e-professionisti-sanitari-si-fermano-e-protestano.

Manca personale e l’ASL privatizza: Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari si fermano e protestano.

Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari si fermano e protestano.

Lunedì 14 marzo, dalle 13 alle 15, la Cisl Funzione pubblica sarà di fronte all’ospedale Misericordia di Grosseto per chiedere maggiore attenzione all’azienda sanitaria maggiore attenzione alle richieste dei sindacati e relazioni sindacali più concrete.

“La sanità grossetana” dice Luciano Biscottini, segretario della Cisl Funzione Pubblica “da tempo sta vivendo una difficoltà che noi organizzazioni sindacali denunciamo con forza, senza avere risultati concreti”.

La Cisl Funzione denuncia come “si stia vivendo una carenza di personale sanitario e tecnico amministravo importante; a questo si aggiunge la necessità di bandire avvisi di mobilità come previsto dall’accordo regionale e di proporre un nuovo sistema di valutazione del personale e un nuovo sistema di progressioni orizzontali, che superi i problemi emersi nelle graduatorie”.

Tra le richieste vi è anche una “maggiore trasparenza sugli incarichi e una valutazione seria delle problematiche legati al benessere lavorativo”.

“È necessario” continua Biscottini “fermare la privatizzazione di servizi pubblici sanitari nel nostro territorio, che impoveriscono l’offerta pubblica, e a farne le spese sono i cittadini i lavoratori del comparto”.

“La manifestazione di lunedì serve quindi a ribadire i temi che la Cisl Funzione pubblica a livello regionale porta avanti da anni, per avviare un confronto con l’azienda serio e costruttivo che non sia” precisa Biscottini “solo funzionale al rinnovo delle cariche della rsu che si terrà a breve”.

L’articolo Manca personale e l’ASL privatizza: Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari si fermano e protestano. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.