Loredana Lecciso: bordata di Natale contro Al Bano Carrisi

loredana-lecciso:-bordata-di-natale-contro-al-bano-carrisi

di redazione

42 minuti fa

24 Dicembre 2020

Loredana Lecciso, bordata di Natale contro Al Bano Carrisi: “Ormai non ha più senso”. Se ne parla da anni. Da sempre, delle nozze mai celebrate tra Al Bano Carrisi e Loredana Lecciso.

E quest’ultima si lascia ancora andare sul tema in un’intervista al settimanale Mio, in cui di fatto non nasconde il rimpianto per non essere mai convolata a nozze. “Mi sarebbe piaciuto sposarmi quando i bambini erano piccoli – ha premesso la Lecciso -.

Adesso non ha senso, non avrebbe più quel sapore. Adesso apprezzo di più il matrimonio mentale: credo che alla fine ciò che conta sono i fatti. E sento la famiglia così unita in questo momento che non mi manca nulla.

Questo è il bello, abbiamo un equilibrio perfetto. Il matrimonio avrebbe avuto senso coi figli piccoli, oggi non aggiungerebbe nulla a ciò che abbiamo”, ha concluso Loredana Lecciso. Insomma una precisione precisa soprattutto dopo che l’ex moglie di Al Bano ha scelto di stare lontana da Cellino San Marco a Natale.

A proposito di Natale, cosa non deve mancare in tavola durante questa festività?

Natale è il giorno in cui non bisogna essere troppo creativi perché a tavola si devono raccontare la storia e la tradizione della propria ragione, questo è imprescindibile. Ovviamente non dimentichiamoci un pizzico di creatività e contemporaneità.

Come si può vivere in famiglia questo Natale nonostante le restrizioni?

È difficile stare lontani dalle persone che amiamo. Questa pandemia ci deve dare forza anche se tutto il mondo sta soffrendo. Dobbiamo stare uniti virtualmente con la tecnologia. Non bisogna mollare mai nella vita e questo virus non distruggerà l’umanità. Leggi anche qui 

Seguiamo le indicazioni degli scienziati, solo restando calmi potremo affrontare questa pandemia che passerà. C’è chi ha faticato tanto e chi purtroppo non c’è più (Bruno Barbieri si interrompe qualche secondo per l’emozione, ndr). Dobbiamo lottare per le persone che non sono più tra noi. Libero