lo-stipendio-dell’oss:-quanto-guadagna-un-operatore-socio-sanitario-nel-2022?

Gli Operatori Socio Sanitari (OSS) sono figure di supporto in forte crescita dal punto di vista professionale. Si occupano essenzialmente dell’assistenza della persona sotto il punto di vista domestico-alberghiero. Essi lavorano in ambito pubblico e in ambito privato e possono prestare la loro opera anche in regime di libera professione. Sono stati importantissimi, se non essenziali, nella lotta contro il Covid al fianco di Medici, Infermieri, Ostetriche/i e Professioni Sanitarie.

Secondo uno studio recente del Sole24Ore Sanità l’OSS è tra le figure sanitarie più ricercate e conosciute dal cittadino.

Gli OSS possono operare in Residenze Sanitarie Assistenziali RSA oppure in Ospedale. Inoltre la loro attività può svolgersi in Centri diurni o cliniche private.

Qual è il potere reale degli OSS nel Sistema Sanitario Nazionale?

Sebbene non abbia potere decisionale, l’OSS svolge attività che riguardano il sostegno delle persone nel soddisfacimento di bisogni essenziali. Le cure prestate sono volte al recupero, alla promozione del benessere fisico e al mantenimento della persona, e sono finalizzate all’autodeterminazione dell’individuo e alla sua autonomia.

Cosa fa un OSS?

Un OSS deve saper svolgere alcune attività fondamentali:

  • rilevazione dei parametri vitali;
  • supporto nell’assunzione di medicinali per via orale;
  • medicazioni di base;
  • disbrigo pratiche burocratiche;
  • sostegno dei malati nella loro quotidianità.

L’OSS va inteso come personale di supporto all’Infermiere, ma ha anche capacità assistenziali e competenze autonome. Nel loro lavoro sono spesso affiancati da Infermieri, Ostetriche, Fisioterapisti e altri professioni sanitarie.

Come diventare OSS.

Per diventare OSS c’è bisogno di un attestato rilasciato da Enti formativi regolarmente riconosciuti e delegati dalle Regioni. Il loro stipendio mensile viene determinato in base alla categoria B.

Secondo la normativa attuale, derivante dalla legge Lorenzin, la categoria B equipara il lavoratore OSS a un impiegato di categoria C, almeno sul piano retributivo.

Ma quanto guadagna un OSS?

Come già detto la professione dell’Operatore Socio Sanitario può essere svolta sia in ambito pubblico, sia nel privato (anche con Partita IVA).

Nel privato.

Per quanto concerne il settore privato, la cifra media che un OSS guadagna in una clinica privata si aggira intorno ai 1.436 euro medi al mese. Infatti, in strutture private come RSA o cliniche private, lo stipendio di un OSS può andare da un minimo di 900 euro a un massimo di 1.600 euro netti al mese.

Un’altra modalità in cui l’OSS può prestare la propria attività lavorativa nel privato è quella dell’assistenza domiciliare. Questi lavoratori prestano le loro attività a domicilio, e il loro salario mensile risulta variabile in base alle ore svolte.

In genere, un OSS che lavora in questa modalità è un lavoratore autonomo dotato di partita iva, e le proprie prestazioni sono pagate sul tempo di servizio prestato. La retribuzione oraria va dai 13,50 ai 20 euro, in base all’esperienza maturata nel tempo.

Nel pubblico.

Se invece un Operatore Socio Sanitario decide di lavorare nel settore pubblico, la retribuzione di un OSS viene determinata in base al profilo lavorativo dell’operatore, che parte dalla categoria BS e arriva alla fascia BS5. In particolare, un OSS in categoria BS può guadagnare 18.393,84 euro lordi annui, e un OSS in categoria BS5 fino ai 22.217,32 euro lordi all’anno.

Per categoria BS, nelle pubbliche amministrazioni intendiamo “Assistenza a persone autosufficienti”, siano esse anziani o bambini. Le attività compiute da questi lavoratori, oltre alla cura della persona, riguardano anche le esigenze che attengono alla pulizia della casa o al vitto degli assistiti.

Se un OSS svolge assistenza notturna, per 10 ore di lavoro svolto guadagnerà almeno 120 euro, ma se la propria attività notturna avviene in ospedale, la retribuzione dell’OSS arriva a 150 euro per lo stesso arco temporale.

Leggi anche:

Lo Stipendio dell’Operatore Socio Sanitario. Quanto guadagna veramente un OSS.

Aumenti ed arretrati stipendi Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie pagati a novembre. L’annuncio di Sepe (FIALS).