lo-spettacolo-delle-cascate-del-niagara-in-inverno

Da vedere: lo spettacolo delle Cascate del Niagara in inverno. La guida con tutte le informazioni utili da conoscere per il vostro viaggio.

Tra Canada e Stati Uniti, le Cascate del Niagara sono un autentico spettacolo della natura, visitarle in inverno è una meraviglia unica, tra neve e ghiaccio. Una magia da vedere almeno una volta nella vita, per un’esperienza indimenticabile.

cascate niagara inverno
Lo spettacolo delle Cascate del Niagara in inverno (Foto di Elvir K su Unsplash)

Sono tra le cascate più famose e amate al mondo. Non le più grandi ma sicuramente tra le più visitate e fotografate. Le Cascate del Niagara sono spettacolari soprattutto per la loro forma, ampia e semicircolare, a ferro di cavallo.

È durante l’inverno, tuttavia, che le cascate si mostrano in tutta la loro stupefacente bellezza. Di seguito vi proponiamo la guida alle Cascate del Niagara in inverno. Cosa visitare e come.

Lo spettacolo delle Cascate del Niagara in inverno

Le meravigliose Cascate del Niagara si trasformano in un luogo magico durante l’inverno, circondate da un paesaggio dall’atmosfera sospesa, tra la neve e il ghiaccio. Tutti abbiamo visto le incredibili foto delle cascate ghiacciate, in alcuni anni da record, completamente congelate.

Le acque delle Cascate del Niagara non ghiacciano sempre in inverno. Il fenomeno si verifica soprattutto quando si congelano le acque del fiume Niagara sotto le cascate, con la temperatura che precipita sotto zero, fermando il salto dell’acqua. Il congelamento delle cascate, comunque, avviene almeno una volta l’anno, solitamente nel mese di gennaio. Una occasione per i residenti e i turisti che si trovano in zona di ammirare una delle meraviglie della natura in uno scenario da paesaggio incantato, come nelle favole.

foto18
Cascate Niagara gelate, 1911.

Anche quando congelano, tuttavia, le acque delle cascate non ghiacciano mai completamente, una parte del flusso continua a scorrere. Mentre tutto intorno il paesaggio è fermo e immobile nel bianco abbacinante. Una gelata da record si verificò nel 1911 quando le Cascate del Niagara congelarono completamente, tanto da permettere alle persone di camminare sul letto del fiume e arrampicarsi sulle montagne di ghiaccio create dalle acque gelate.

Guida delle Cascate del Niagara

Le Cascate del Niagara si trovano nell’America settentrionale, tra Stati Uniti e Canada, tra lo Stato di New York e la provincia canadese dell’Ontario. Sono formate dal fiume Niagara nel tratto di terraferma tra i due grandi laghi Ontario ed Erie.

Si tratta di un complesso di tre cascate, tutte originate dal fiume Niagara. Le più ampie sono le Horseshoe Falls, le cascate a ferro di cavallo, per la loro forma circolare, sono situate sul versante canadese e per questo sono chiamate anche Canadian Falls. Mentre poco più a nord si trovano le American Falls, le cascate americane, sul versante statunitense, separate da quelle canadesi da Goat Island, Isola delle Capre. Poi, sempre in territorio Usa, si trovano le Bridal Veil Falls, cascate a velo nuziale, le più piccole.

Le Cascate del Niagara non sono molto alte, rispetto ad altre nel mondo, il salto medio dell’acqua è di circa 50 metri nel punto più alto e di 20 metri in quello più basso. Mentre la portata dell’acqua è in media di circa 110.000 metri cubi al minuto. Quello che colpisce delle cascate e che le rende una delle principali attrazioni naturali al mondo è il vasto fronte d’acqua che crea uno scenario incredibilmente suggestivo, quasi una scenografia e una coreografia teatrali.

Visitare le Cascate del Niagara in inverno

cascate niagara inverno
Festival delle Luci alle Cascate del Niagara in inverno (Foto di Bryan Goff su Unsplash)

Le Cascate del Niagara si possono visitare tutto l’anno, con una vasta offerta di strutture ricettive, punti di osservazione, visite guidate e tour. Nei mesi estivi, nel periodo di alta stagione, il flusso d’acqua delle cascate è maggiore e le temperature sono decisamente piacevoli. È anche il periodo di maggior affollamento di turisti e quello in cui i prezzi di hotel e strutture ricettive sono più alti.

Nella bella stagione, poi si organizzano tour in battello sul fiume Niagara per vedere le cascate da vicino e giri in elicottero, per ammirarle dall’alto.

Come abbiamo detto, però, è l’inverno il periodo magico. È vero che il flusso d’acqua è minore, ma potrete ammirare il paesaggio sospeso dell’inverno, con la neve, pochi turisti e hotel molto più economici. Dovete fare attenzione a coprirvi molto bene, però, perché qui fa veramente freddo. Le temperature sono stabilmente sotto lo zero e le terrazze panoramiche di osservazione sono sforzate dal vento gelido. Sarete comunque ampiamente ripagati dallo spettacolo.

cascate niagara
Cascate del Niagara ghiacciate (Foto iStock)

Nel periodo autunnale e invernale, poi, si tiene alle Cascate del Niagara il Niagara Falls Winter Festival of Lights, il festival invernale delle luci da novembre a febbraio. Potrete ammirare sculture e installazioni luminose all’aperto, sul lato canadese delle cascate in un parco all’aperto liberamente accessibile. Inoltre, le cascate americane e canadese vengono illuminate da giochi di luce tutte le sere del periodo del festival (quest’anno dal 12 novembre al 20 febbraio 2023).  Per informazioni: wfol.com