l’inverno-e-magico-nelle-fiandre,-dove-andare-e-cosa-vedere

Proposte di viaggio imperdibili: l’inverno è magico nelle Fiandre, dove andare e cosa vedere. Tutte le informazioni utili.

Tra le tante mete bellissime da visitare con un viaggio d’inverno, le Fiandre del Belgio sono una destinazione che vi lascerà senza fiato, da vedere assolutamente.

inverno magico fiandre
L’inverno è magico nelle Fiandre, dove andare e cosa vedere (Bruges sotto la neve. Foto di Libby Penner su Unsplash)

Per una vacanza di inverno piena di magia e anche con la neve, ma non necessariamente in montagna, dovete vistare assolutamente le Fiandre. Antico territorio e regione storica e geografica del Belgio che offre paesaggi pittoreschi e fiabeschi.

Le città d’arte e i borghi storici delle Fiandre sembrano usciti dall’illustrazione di un libro favole. Scopriamo dove andare e cosa vedere in inverno nelle Fiandre. Ecco tutte le informazioni utili.

L’inverno è magico nelle Fiandre, dove andare e cosa vedere

Non solo la primavera e l’estate, con i fiori e le temperature miti, le Fiandre, regione storica e geografica del Belgio, hanno tanto da offrire anche in inverno, nell’atmosfera sospesa di nebbie e neve.

Gli edifici storici delle città delle Fiandre, con i loro mattoni rossi, i tetti aguzzi, lo stile gotico tipico fiammingo, le chiese e le loro innumerevoli opere d’arte, vi lasceranno pieni di fascino e meraviglia. Non può mancare, naturalmente, la tappa nelle birrerie storiche e le cioccolaterie tipiche, per deliziare il palato e fare il pieno di energia contro il freddo.

Le città

La visita alle Fiandre, che si può fare anche con itinerari in treno, comincia dalle sue città principali. Bruges, Gent, Anversa e la spettacolare Lovanio, con il suo stile architettonico gotico brabantino.

Bruges (Brugge in fiammingo) non ha bisogno di grandi presentazioni. Tutti o quasi conoscono la Venezia delle Fiandre o del Nord, con i suoi pittoreschi canali che in inverno diventano magici. La luce tenue, la nebbia e la neve rendono questa città ancora più romantica. Non a caso il centro storico di Bruges è Patrimonio Unesco. Copritevi bene dal freddo e passeggiate lungo i canali, per le vie e le piazze, attraversate i caratteristici ponti e fermatevi per una foto.

Non perdetevi la bella chiesa di Nostra Signora, capolavoro di arte gotico che all’interno ospita la scultura in marmo della Madonna con bambino o Madonna di Bruges, opera di Michelangelo. Un altro luogo da visitare è il Beghinaggio (Begijnhof), un complesso di edifici del XVI-XVIII secolo abitato dalle beghine, donne che conducevano una vita simile a quella delle monache pur non avendo preso i voti. I Beghinaggi fiamminghi, sono presenti in diverse città delle Fiandre e sono Patrimonio Unesco.

anversa-cosa-vedere-cosa-fare-weekend
Il Grote Markt di Anversa con la Fontana di Silvius Brabo (Foto iStock)

Anversa è l’altra grande città delle Fiandre, storicamente importante per il suo porto, di origine medievale. Qui l’attrazione principale è la piazza Grote Markt, “Mercato Grande”, una delle piazze più belle d’Europa, con al centro la famosa fontana di Brabone del 1887, dedicata al fondatore della città. Qui si affaccia il Palazzo del Municipio, importante esempio di architettura rinascimentale nelle Fiandre. Ad Anversa trovate anche un importante museo dedicato alla moda, il MoMu, e tanti negozi di abbigliamento e griffe dove fare shopping.

Invece, a Mechelen (Malines) dovete andare soprattutto per la sua birra, oltre che per il suo bel centro storico. La città a inizio del Cinquecento fu la capitale dei Paesi Bassi. Qui dovete visitare l’imponente cattedrale gotica di San Rombaldo con la sua alta torre campanaria, che ospita due importanti carillon, e il Municipio in stile gotico brabantino, un complesso di tre edifici, luoghi Patrimonio Unesco. La birra che si produce qui è la Gouden Carolus.

inverno magico fiandre
La città di Gent di notte (Foto di Azamat Esmurziyev su Unsplash)

La città di Gent, o Gand, è bellissima in inverno per lo spettacolo della illuminazione notturna, con luci che valorizzano gli edifici e si specchiano sulle acque dei canali. Non stiamo parlando di luminarie natalizie ma dell’impianto di illuminazione pubblica, che è stato premiato a livello internazionale. Esiste anche un itinerario apposito la “città delle luci”. In città sono da vedere gli edifici medievali e rinascimentali, su tutti la cattedrale di San Bavone, un altro splendido esempio di gotico brabantino, poi il Palazzo del Municipio. Imperdibile il Museo delle Belle Arti, MSK, uno dei più antichi in Europa.

Il viaggio alla scoperta della magie delle Fiandre in inverno porta anche nella stupenda città di Lovanio (Leuven), autentico tripudio di architettura in stile gotico brabantino, a cominciare dal meraviglioso Stadhuis, il Palazzo del Municipio costruito tra il 1448 e il 1559 dall’architetto Matthijs de Layen. Da vedere anche il Beghinaggio, in particolare di notte, quando le sue vie sono illuminate da migliaia di candele.