l’intelligence-ucraina-smaschera-le-spie-russe

L’intelligence ucraina ha pubblicato un elenco di 600 russi dell’Fsb, il servizio segreto russo dietro all’invasione. 

 

L’agenzia di intelligence militare ucraina ha pubblicato un elenco che contiene i nomi, gli indirizzi e i numeri di passaporto di 600 russi, che sostiene siano dipendenti del Servizio di sicurezza federale russo (FSB).

L’FSB è l’agenzia russa per la sicurezza interna e il controspionaggio, ma il suo personale opera anche nelle ex repubbliche sovietiche, compresa l’Ucraina.

È stato affermato che l’FSB è la principale fonte di intelligence che il Cremlino ha usato per pianificare ed eseguire l’invasione in corso dell’Ucraina.

L’elenco del presunto personale dell’FSB è stato pubblicato lunedì sul sito web della Direzione principale dell’intelligence del Ministero della Difesa ucraino, che è la principale agenzia di intelligence militare ucraina.

L’elenco si intitola “Ufficiali russi dell’FSB coinvolti in attività criminali da parte dello stato aggressore in Europa”.

La maggior parte delle voci include i nomi, le date di nascita e i numeri di passaporto dei presunti ufficiali dell’FSB.

Sono elencati anche i loro indirizzi residenziali. Alcune voci includono i numeri di carta di identità nonché i numeri di immatricolazione delle automobili.

Alcuni osservatori hanno notato lunedì che almeno alcuni dei nomi della lista sembrano provenire da precedenti fughe di presunti ufficiali dell’FSB, che sono trapelate online nel corso degli anni. Altri elenchi, tuttavia, sembrano contenere nomi che non erano precedentemente associati all’FSB.

In uno sviluppo separato ma potenzialmente correlato, Kyrylo Budanov direttore della Direzione principale dell’intelligence del Ministero della Difesa ucraino, ha detto lunedì che la sua agenzia aveva una serie di risorse all’interno del Cremlino.

In un’intervista a una rivista americana, Budanov ha affermato che l’intelligence ucraina era “riuscita a infiltrarsi in molti settori delle principali istituzioni militari, politiche e finanziarie russe”. Ha aggiunto che i recenti successi di combattimento dell’esercito ucraino nell’Ucraina orientale sono stati raggiunti grazie all’intelligence fornita da fonti interne del governo russo.