l’inedita-“albachiara”-di-vasco-rossi:-tradotta-in-latino-da-due-docenti-di-liceo

Rossi

Albachiara, la celebre e bellissima canzone di Vasco Rossi, tradotta in latino da due insegnanti di liceo. L’iniziativa giunge fino alla rockstar che decide di postarla sui social.

A scriverla, durante alcune notti d’estate, sono state le docenti di latino e greco Lella Oresti e Concetta Massaro con un lavoro certosino, complesso, soprattutto per affinare la metrica testuale e accordarla a quella musicale. Dopo tanto impegno, la traduzione è stata completata.

162832120 104439a4 b0d8 4d09 9214 d72060d76b5c

Albachiara” è un inno alla semplicità, così sconosciuta a tanti giovani di oggi, proposto da una scuola che si dimostra figlia del suo tempo, capace di leggere e interpretare la modernità e non legata a metodi didattici del passato. Anche il latino è vivo, anche con il latino si può giocare e divertirsi parlando di emozioni e di bellezza, attraverso il canto e la musica. Un concerto rock trasmette entusiasmo ed empatia – dice la docente  Concetta Massaro al quotidiano La Sicilia -, così come faceva l’aedo, il cantore, figura vicina agli artisti del mondo di oggi. La musica può trasmettere valori importanti come quelli del mondo classico, valori che i ragazzi apprezzano quando vengono proposti nel modo giusto: bisogna stimolare la loro curiositas, puntando sul concetto di meraviglia”. 

“Albachiara” presenta un modello di semplicità che non appartiene ai ragazzi di oggi – aggiunge l’insegnante Lella Oresti sempre al giornale siciliano – eppure può essere proprio il linguaggio universale della musica a dare loro la possibilità di riflettere su questo tema, di comprendere che forse c’è un equilibrio virtuoso che si può raggiungere”.

Le insegnanti non si fermano e ci proveranno anche con il greco, il prossimo passo è tradurre in musica un brano di Eschilo.