l’ex-ministro-esce-allo-scoperto.-e-il-pubblico-lo-premia-con-un-lungo-applauso

L’eterno dilemma tra figura pubblica e privata, tra la volontà di privacy e il desiderio di dare il buon esempio. Tra l’indossare una maschera e il vivere finalmente il proprio essere alla luce del sole. Vincenzo Spadafora, 47 anni, ex ministro in quota M5S, ospite di Che tempo che fa su Raitre per presentare il suo libro Senza riserve, ha deciso di risolvere questo dilemma in un solo modo: parlarne apertamente. E così, davanti a un Fabio Fazio più attonito che mai, ha rivelato di essere omosessuale.

Il coming out di Spadafora in tv: «Da domani sarò più libero»

Vincenzo Spadafora: «Da politico ho qualche responsabilità in più»

Il politico ha spiegato che dichiarare la propria omosessualità «è una scelta che ho fatto per me stesso, è importante volersi bene e rispettarsi». La vita privata delle persone «deve rimanere tale e se noi fossimo un Paese culturalmente più avanzato, soprattutto sul tema dei diritti, forse anche i dibattiti di queste settimane non li avremmo affrontati». Ma Spadafora ritiene che «chi ha un ruolo pubblico, politico come il mio, in questo momento storico, abbia quale responsabilità in più». Ecco il perché del coming out.

A quel punto, è scattato l’applauso del pubblico e il politico si è commosso. Il conduttore si è quindi inserito nel monologo dicendo che «non c’è bisogno di spiegare tutto», ma l’ex ministro ha preferito proseguire con la sua confessione a cuore aperto, spiegando di tenere molto al tema. «C’è una motivazione politica, un modo per testimoniare il mio impegno politico», ha detto, «per tutti quelli che ogni giorno combattono per i propri diritti e hanno meno possibilità di farlo rispetto a quante ne abbia io grazie al mio lavoro».

«Volevo spegnere il brusio squallido che ho subito»

Vincenzo Spadafora si è poi espresso sul tema della religione, sostenendo di non avvertire che la propria fede cattolica sia in contraddizione con il suo essere. «Lo ha spiegato nel suo piccolo anche il mio padre spirituale di cui parlo, Padre Ottavio», ha detto. «L’amore per tutti, gay e etero che siano va veramente al di sopra di tutto nella misericordia di Dio». Purtroppo, aggiunge, «questo tema in politica, viene ancora utilizzato per ferire l’avversario. Per quel brusio di fondo a volte molto squallido e che ho subito anche io».

Ecco, «io questa sera volevo spegnere questo brusio sapendo che resto l’uomo che sono. Con tutto il percorso, anche complicato, personale, che ognuno di noi fa nella sua vita, per qualunque motivo. E di cui dobbiamo avere molto rispetto».

vincenzo spadafora

L’ex ministro ospite da Fazio in tv (Instagram)

Vincenzo Spadafora: «Da domani sarò un uomo più felice»

La chiusura del suo discorso è piena di sollievo. «Spero di essere considerato da domani per quello che faccio, per come lo faccio, lo stesso uomo di sempre. Forse da domani sarò solo un po’ più felice. Perché sarò anche più libero».

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA

L’articolo Spadafora, l’ex ministro fa coming out da Fabio Fazio. E si commuove: «Da domani sarò più felice» sembra essere il primo su iO Donna.