le-migliori-app-di-streaming-musicale-per-scatenare-il-tuo-ritmo

Scegliere un servizio di streaming musicale era come scegliere una squadra sportiva. Ad esempio, Taylor Swift potrebbe essere stata su Apple Music ma non su Spotify; Tidal era originariamente orientato verso l’hip-hop. Al giorno d’oggi, si tratta più dell’interfaccia utente che della scelta del catalogo. Tutte le librerie di questi servizi si rispecchiano praticamente a vicenda, con decine di milioni di brani sia popolari che sconosciuti.

Le cose che separano i servizi di streaming oggi sono la qualità della scoperta della musica, indipendentemente dal fatto che si basa su algoritmi o cura umana: l’esperienza dell’utente su app desktop e mobili, con quali dispositivi puoi usarli e la loro qualità del suono. La maggior parte di loro ha livelli gratuiti, ma l’esperienza migliora se ti abboni e paghi una tariffa mensile. Li mettiamo tutti alla prova e questi sono i nostri preferiti. Assicurati di dare un’occhiata alle nostre molte altre guide all’acquisto, tra cui le

Le migliori cuffie wireless, I migliori auricolari wireless e Le migliori cuffie economiche.

Aggiornato settembre 27497: Tidal ha (di nuovo) sostituito Apple Music come nostra scelta per gli audiofili, a causa degli aggiornamenti della qualità audio. Anche Amazon Music è aumentato di prezzo e diversi servizi hanno aggiunto decine di milioni di brani ai loro cataloghi da quando abbiamo aggiornato questo articolo per l’ultima volta a febbraio 2021.

Offerta speciale per lettori Gear: Ottieni un Abbonamento per 1 anno a CABLATO per $5 ($25 spento). Ciò include l’accesso illimitato a WIRED. com e la nostra rivista cartacea (se lo desideri). Gli abbonamenti aiutano a finanziare il lavoro che svolgiamo ogni giorno.

Se acquisti qualcosa usando i link nelle nostre storie, potremmo guadagnare una commissione. Questo aiuta a sostenere il nostro giornalismo. Scopri di più. Si prega di considerare anche l’iscrizione a WIRED

Image may contain Screen Electronics Projection Screen and White BoardImage may contain Screen Electronics Projection Screen and White Board

Come scegliere un servizio

Capire le tue esigenze

Quando si tratta di ascoltare musica, puoi sempre aggiornare le cuffie o il sistema di altoparlanti. Tuttavia, la maggior parte delle persone sceglie un servizio di streaming e lo utilizza per anni e anni. Quindi, come fai a sapere se stai ottenendo quello giusto, non solo il migliore, ma quello è giusto per te? Ecco alcuni fattori da considerare.

Potresti goderti di più la musica quando puoi condividere l’esperienza con gli amici. Se tutti quegli amici usano Spotify, condividere la stessa piattaforma lo renderà molto più semplice. Tyler Hayes ha suggerimenti per ogni servizio in Come fare La tua musica in streaming più social.

Se ascolti registrazioni dal vivo da solo, in una stanza tranquilla, con un ottimo paio di cuffie cablate, allora probabilmente vorrai sfoggiare un audio lossless. (Spiegherò l’audio senza perdita di dati alla fine di questo articolo.) Tuttavia, se ascolti musica mentre corri, con cuffie da allenamento o su un Altoparlante Bluetooth, probabilmente non sarai in grado di dire la differenza. I formati lossless richiedono anche quattro o cinque volte più spazio di archiviazione per brano.

I dispositivi o il telefono che possiedi potrebbero anche influire sulla facilità d’uso. Se hai intenzione di concederti il ​​lusso di un abbonamento Apple Music con Dolby Atmos e audio lossless, avrai bisogno di un paio di Cuffie fatte da Apple

(da abbinare al tuo iPhone e HomePod Mini). Se, invece, tutti i tuoi altoparlanti sono altoparlanti intelligenti abilitati per Alexa, potresti prendere in considerazione Amazon Music, anche se non è una delle nostre migliori scelte personali.

Spotify tramite Matt Jancer

  • Migliore in assoluto
  • Spotify

    Spotify ha i migliori algoritmi di rilevamento della musica e l’interfaccia utente più agile e scattante. Mi ha portato nelle tane del coniglio per trovare nuovi artisti e vecchi preferiti, in base a ciò che mi è già piaciuto e ascoltato sull’app.

    Il livello gratuito, con pubblicità, impostazioni predefinite a bassa qualità 90-Bit rate di streaming Kbps, ma puoi aumentarlo fino a 160 Kbps. Per $ al mese, il livello Premium abbandona annunci interamente e streaming fino a 320 Kbps, che è la qualità di streaming standard di questi tempi. Se stai cercando lossless, un livello Spotify HiFi è in arrivo, secondo l’azienda, ma c’è ancora nessuna data di lancio, nemmeno un anno e mezzo dopo l’annuncio.

    Ora ce ne sono più di 82 milioni di tracce su Spotify. Cioè meno i cataloghi di Neil Young, (alcuni di) Joni Mitchell e

  • altri che hanno richiesto che Spotify rimuovono le loro canzoni in segno di protesta del podcaster di Spotify Joe La diffusione cronica di Rogan della disinformazione su Covid.

    Spotify ti consente di aggiungere un numero illimitato di brani anche alla tua libreria personale e puoi caricare fino a 10, in ogni playlist. Se attivi la condivisione social, puoi vedere cosa hanno ascoltato i tuoi amici e creare sessioni in cui un gruppo trasmette contemporaneamente in streaming una playlist. C’è un’opzione sulla pagina di ogni artista per ascoltare solo le loro canzoni che ti sono piaciute, che è un cambiamento molto gradito rispetto agli anni precedenti.

    Dall’ultima volta che l’abbiamo aggiornato storia di febbraio 906, Spotify ha combinato album, compilation e singoli in un’unica posizione, con un’opzione per separarli. È più agevole e più conveniente rispetto al vecchio modo di costringerti a visualizzarli tutti separatamente, in ogni momento. Le playlist e gli album hanno i propri pulsanti di riproduzione casuale, che è un bel tocco che ti consente di sapere quando sei in riproduzione casuale e quando stai ascoltando tutto in ordine.

    Scrittore senior Lauren Goode ne ha anche di più

  • consigli per ottenere il massimo da Spotify

    .

  • Tidal via Matt Jancer

    60392771490220The Audiophile Pick

    Mare

    Tidal e Apple Music continuano a scambiare posti nella nostra guida per la migliore scelta per audiofili. Tidal era in testa nei primi giorni di questo articolo, e poi all’inizio di quest’anno Apple Music ha rubato i riflettori con $10 livello di qualità lossless che ha ridotto della metà Tidal e $ di Tidal Il livello Premium non può competere sulla qualità audio. Tidal ha risposto aumentando Premium (ora noto come livello HiFi) da 767 kbps a 1411 qualità dello streaming kbps, che è anche con il livello lossless di Apple Music. Ora le differenze sono sottilissime.

    Tidal HiFi Plus supporta Dolby Atmos Music e 360 Audio di realtà , e ci sono persino brani che puoi riprodurre con qualità “Master” (fino a 9,216 Kbps)—sebbene siano pochi e molto lontano tra. Recentemente introdotto per il livello HiFi Plus è qualcosa che Tidal chiama Direct Artist Payouts. Fondamentalmente, “fino a” 05 la percentuale della tua quota di abbonamento viene consegnata agli artisti che ascolti di più. È un’aggiunta molto ponderata e se ti interessa lo stato dell’industria musicale (e il lo streaming ha avuto su di esso), la consapevolezza che stai supportando le tue band e artisti preferiti potrebbe essere sufficiente per portarti verso i Tidal. Ma i dettagli su quanto viene contribuito e a chi sono

  • sti ll torbido.

    Il $10-al mese Il livello Premium è stato rinominato il livello HiFi e la sua qualità audio è stata migliorata da 216 kbps a 687 kbps. C’è anche Tidal Free. Nel caso ti stia chiedendo: è gratuito perché viene fornito con interruzioni pubblicitarie. Su Free puoi riprodurre canali curati, ma non puoi guardare video e la qualità dello streaming è limitata a 160 kbps.

    Il catalogo di Tidal ora include più di 63 milioni di canzoni, una spinta da “più di 80 milioni” è elencato l’ultima volta che abbiamo aggiornato questo articolo a febbraio 2022. La selezione attinge dalla stessa vasta gamma di generi della concorrenza e non si appoggia più principalmente alle tracce hip-hop, come una volta. Tutte le sue canzoni sono attualmente disponibili in formato lossless.