la-verita-inziga-su-repubblica,-pd-e-m5s-segano-fuortes-in-rai?,-asse-caltagirone-palermo-su-generali-(del-vecchio-lo-sa?)

Generali, Caltagirone, Rai, Fuortes, La Verità, Repubblica, Google, Meta, Germania, monoclonali e non solo. Pillole di rassegna stampa nei tweet di Michele Arnese, direttore di Startmag

 

I RISCHI PER LE CASSE DELLO STATO

 

GERMANIA FIACCA?

 

BUONA MAGISTRATURA A TUTTI

 

LA VERITA’ INZIGA SU REPUBBLICA

 

PD E M5S SEGANO FUORTES?

 

BOH VAX

 

SCONTRI IN CORSIA

 

DOSSIER MONOCLONALE

 

CARTOLINE AMERICANE

 

ASSE CALTAGIRONE-PALERMO IN GENERALI, MA DEL VECCHIO NON LO SA…

 

LE FURBIZIE GENERALI DI CALTAGIRONE

Generali, tutti i perché della mossa furbetta di Caltagirone (esce dal cda)

Che cosa si dice in Borsa delle prove Generali di Caltagirone contro Mediobanca

+++

ESTRATTO DI UN ARTICOLO DEL SOLE 24 ORE SU GENERALI E CALTAGIRONE:

Si alza il livello dello scontro in Generali: nel mirino dei soci privati, che per combattere la battaglia di Trieste hanno messo sul piatto quasi 5 miliardi, è finita anche la governance, dopo l’assetto di vertice e la strategia non sufficientemente coraggiosa. Il passo indietro, rumoroso e clamoroso, di Francesco Gaetano Caltagirone, azionista all’8,04%, dalla carica di vice presidente vicario del Leone, ruolo ricoperto per 12 anni, e le contemporanee dimissioni dal board, hanno nuovamente destabilizzato gli equilibri interni alla compagnia. Con una conseguenza immediata: riaccendere l’attenzione delle Autorità di Vigilanza, già da tempo interessate ai movimenti che coinvolgono il colosso assicurativo. Ma non solo. La mossa offre ora a Caltagirone ampia libertà d’azione sul capitale di Trieste: niente più internal dealing in caso di acquisto di titoli, niente più “black period”, ossia fasi in cui i consiglieri non possono operare in Borsa perché a conoscenza di informazioni privilegiate. Caltagirone ora potrà muoversi quando e come lo riterrà più opportuno, senza alcun vincolo se non quello di comunicare il superamento di soglia rilevante, che nel suo caso è il 10% delle Generali. In un contesto in cui, come ha lamentato lo stesso imprenditore, di fatto non aveva più alcuna voce in capitolo.