La tua guida alle immersioni alle Isole delle Maldive

… Highlights: squali balena, azione degli squali, mante, pesci branco e grandi pelagici …
… L’ambiente subacqueo delle Maldive: immersioni alla deriva, principianti e sub avanzati …

Sebbene le Maldive siano conosciute in tutto il mondo per le splendide spiagge e le acque azzurre che caratterizzano l’idillio tropicale, la sua vita sotto la superficie dell’acqua sta diventando sempre più rispettata dai subacquei che conoscono. Le Isole Maldive hanno alcune buone barriere coralline, ma è l’abbondanza di vita marina in tutto il paese che la distingue dalle altre destinazioni di immersione in tutto il mondo.

La maggior parte delle immersioni alle Maldive sono derapate da liveaboard dove permetti alla corrente di spostarti. A causa della miriade di canali e passaggi tra gli atolli, le correnti spazzano e giocano lungo tutta la catena dell’isola in modo che i nutrienti siano sempre in movimento. Questo spiega il gran numero di pesci che si godono la festa di passaggio e ci si può aspettare di vedere il labro comune di Napoleone, il pesce pappagallo, i dentici, i fucilieri, i martinetti e le zuccherine in ogni sito dove scorre l’acqua.

2 caratteristiche principali che probabilmente incontrerai nei siti di immersione alle Maldive sono gli attuali canali spazzati e le guglie che agiscono come magneti per la vita marina. Nei canali, puoi esplorare le grotte, le caverne e le sporgenze in cui proliferano i coralli molli e c’è un tripudio di spugne colorate, invertebrati e gorgonie che traggono tutti profitto dall’acqua ricca di nutrienti. Ci sono anche molte stazioni di pulizia in cui i pesci e i gamberi puliscono le specie marine più grandi.

All’interno delle lagune degli atolli si trovano spesso pinnacoli di roccia che salgono quasi in superficie. Sono conosciuti localmente come “Thilas” e sono spesso ingioiellati con forme di vita sessili. Queste formazioni portano l’acqua dal fondo dell’oceano contro le loro pareti, alimentando le spugne e i coralli molli che si aggrappano ai suoi lati e creano un ambiente che supporta una pletora di crostacei e banchi di pesci residenti.

Leggermente rimosso dalle barriere coralline, è probabile che tu possa individuare i pelagici che frequentano le Maldive, tra cui mante e aquile e una varietà di squali tra cui il potente squalo balena. Ovunque guardi, è probabile che ci sia qualcosa di interessante in corso e per molti è nelle secche dove si svolge la migliore azione. Qui l’acqua limpida, illuminata dai raggi del sole e che ospita un gran numero di pesci, offre un ambiente ideale sia per i fotografi che per i sommozzatori.

Durante l’El Niño del 1998 alcune aree meno profonde delle barriere coralline sono state colpite negativamente dallo sbiancamento. Tuttavia, l’opinione accettata è che mentre le barriere coralline stanno tornando al loro antico splendore colorato, la più grande vita marina delle Isole Maldive non è mai diminuita e in effetti molti credono che sia aumentato in numero negli ultimi decenni, almeno in parte a causa di il riconoscimento da parte della nazione della necessità di conservazione.

• Atollo del Nord di Male
Questa zona è stata una delle prime a essere scoperta per le sue delizie per le immersioni subacquee e comprende alcuni dei siti di immersione più antichi e famosi delle Isole Maldive tra cui Gaathugiri, noto anche come Banana Reef. Puoi aspettarti una topografia mozzafiato con magnifiche pareti rocciose, numerose grotte, ripide pendenze e strapiombi precipitosi. La vita marina è altrettanto fantastica con squali, mante, trevally, dentici, cernia, striscione, grandi murene, scoiattolo, soldierfish e mollusco delle Maldive.

• Sud maschio
Questo atollo presenta 6 canali principali in cui prospera la vita marina. Sebbene il corallo sia migliore altrove, ci sono molte branchi di pesci e grandi pelagici come squali grigi, whitetips, raggi di aquila e mante nel sud di Male. C’è anche un relitto interessante e colorato, il relitto di Kuda Giri che è stato completamente colonizzato da spugne arancioni, gialle e rosse e con una miriade di pesci all’interno e all’esterno della struttura.

• Atolli settentrionali
Questi atolli che si trovano a nord della regione centrale degli atolli e di entrambe le regioni possono essere immersi insieme su itinerari di atollo centrale e settentrionale. Includono Baa, Lhaviyani, Noonu e Raa Atoll. L’atollo di Baa ospita la famosa baia di Hanifaru, dove mante e squali balena banchettano su fioriture di plancton da marzo a dicembre. Questa zona ha molti meno liveaboard rispetto agli atolli centrali dove si trovano alcuni dei siti più popolati delle immersioni alle Maldive. La copertura del corallo è ottima in alcuni luoghi, non così grande in altri, ma ovunque sembra vantare un’impressionante varietà di pesci e molte grandi scuole.

• Atolli del Nord Est
Questi atolli esterni all’estremo nord sono visitati con parsimonia dai liveaboard, quindi puoi davvero sentire che ti stai allontanando da tutto. Questa zona è così lontana da Malé che è necessario un idrovolante domestico per le immersioni nell’estremo nord delle Maldive. Ci sono alcune fantastiche scogliere colorate che vantano coralli incontaminati duri e morbidi. Le specie di squalo includono squali leopardo, punte di punta e punte nere, oltre a mante, trevallies giganti e altro ancora. Gli atolli principali visitati qui sono l’atollo di Haa Alifu e l’atollo di Haa Dhaalu. I mari dell’estremo nord sono normalmente calmi e caldi, il che lo rende ideale per le immersioni durante tutto l’anno ad eccezione dei mesi di giugno e luglio.

• Gli atolli meridionali
Questi atolli che si trovano appena a sud della regione centrale includono gli atolli di Laamu, Meemu, Thaa e Vaavu. A volte sono inclusi nelle rotte del liveabard insieme ai siti degli atolli centrali, e talvolta come una regione distinta. In genere qui ci si può aspettare di vedere un buon numero di squali, razze, jack e tonno sulle immersioni alla deriva del canale, i bagni, le grotte e le caverne. Grandi banchi di pesci sono garantiti e anche avvistamenti di squali balena e teste di martello sono abbastanza comuni. Gli atolli del sud profondo come Addu, Gaafu e Foahmulah svolgono alcune fantastiche azioni sugli squali, tra cui specie più raramente viste come gli squali trebbiatrice, gli squali tigre e le punte di mare oceaniche.

I migliori canali per le immersioni alle Maldive con gli squali della barriera corallina sono: Lhaviyani, North and South Male, Vaavu, Meemu, Laamu e Gaafu (probabilmente i migliori). Altrove i canali sono troppo profondi per immergersi. Le zone migliori per gli incontri con gli squali balena sono l’Atollo di Ari e gli atolli di Gaafu e Thaa nel sud. Per le mante, le posizioni migliori sono Ari, Addu, Male Nord, Haa Alifu e Haa Daalu e Atollo Baa. Per le teste di martello, organizza una visita all’atollo di Rasdhoo nell’Ari nord o a Fotteyo Kandu nell’atollo di Vaavu. Squali trebbiatrice e squali tigre si possono trovare sull’isola di Foahmulah tutto l’anno.

source: https://www.dive-the-world.com/diving-sites-maldives.php