la-storia-del-link-cinese-che-ha-rischiato-di-mettere-in-ginocchio-google

“Nel 2009 eravamo convinti di fare un ottimo lavoro: creavamo prodotti nuovi e interessanti e progettavamo la loro sicurezza e quella delle infrastrutture. ” racconta Heather Adkins, Vice President Security Engineering di Google.”Perciò è stato un momento scioccante – aggiunge – quando all’improvviso tutto si è bloccato”.

Il 14 dicembre del 2009 è iniziato l’attacco informatico più devastante nella storia di Google. Questo mini-doc chiamato “Operation Aurora”, prima puntata della docuserie di sei episodi “Hacking Google” realizzata dall’azienda di Mountain View, ricorda le conseguenze di quel terribile attacco sferrato dalla Cina. E racconta come Google, che all’epoca non era organizzata per affrontarlo, è riuscita comunque a neutralizzarlo.

Quell’episodio ha cambiato per sempre non solo Google ma anche l’intero mondo della cybersicurezza.

Proprio l'”Operazione Aurora” ha avviato una revisione completa del team di sicurezza di Google, della sua strategia, delle competenze e delle capacità tecniche. Sono serviti miliardi di dollari per reclutare migliaia di persone scelte tra i massimi esperti di sicurezza nel mondo, per acquistare nuovo hardware e per formare nuovi team altamente specializzati.

Gli attacchi informatici, nel caso di Google, rappresentano un rischio particolarmente elevato se si considera la quantità infinita di dati personali che l’azienda è chiamata a proteggere.

I sei episodi di “Hacking Google” raccontano proprio questo: la storia di alcuni dei team di Google che lavorano dietro le quinte per proteggere gli utenti. A tutti i costi.

a cura di Pier Luigi Pisa