la-religiosa-ha-deciso-di-seguire-la-strada-della-musica:-ora-e-per-tutti-cristina-scuccia

Il velo non c’è più, gli occhiali neanche. Al suo posto Suor Cristina sfoggia un accurato make up e anello al naso. La voce è rimasta sempre la stessa ma non chiamatela più suora: ora è solo Cristina Scuccia. La vincitrice di The Voice of Italy 2014, infatti, ha lasciato la vita consacrata per seguire la strada della musica.

Suor Cristina, la storia 

Nata nel 1988 a Vittoria, in provincia di Ragusa e cresciuta a Comiso, sempre nel Ragusano, la religiosa con una voce incantevole ha emozionato e sbalordito il pubblico fin dall’audizione per il talent show The Voice of Italy presentando la cover di No One di Alicia Keys. Il video dell’esibizione ha ottenuto più di 90 milioni di visualizzazioni su YouTube in una settimana. Nel corso dell’edizione del talent show di Rai 2 che l’ha vista trionfare, ha duettato con artisti del calibro di Ricky Martin e Kylie Minogue. Dentro e fuori il piccolo schermo, la religiosa è diventa una star della musica.

Addio al velo

Qualcosa, però, negli anni è cambiato. Nel salotto di Verissimo, intervistata da Silvia Toffanin, Cristina ha raccontato di aver lasciato la vita religiosa. Precisando, però, che non intende abbandonare il suo cammino di fede e che è grata per tutto ciò che ha vissuto fino ad ora. «Se mi volto indietro guardo il mio percorso con un profondo senso di gratitudine» ha afferma Cristina Scuccia. «Il cambiamento è un segno di evoluzione ma fa sempre paura perché è più facile ancorarsi alle proprie certezze piuttosto che rimettersi in discussione. Esiste un giusto o sbagliato? Credo che con coraggio si debba soltanto ascoltare il proprio cuore!».

Bacio tra modelle a Napoli, la suora interviene per dividerle: «È il diavolo»

Bacio tra modelle a Napoli, la suora interviene per dividerle: «È il diavolo»

La carriera musicale

Dopo la vittoria del talent, è iniziata per lei una carriera musicale nella quale colleziona un successo dopo l’altro. Anticipato dalla cover di Like a Virgin di Madonna, a dicembre 2014 esce il suo primo album Sister Cristina (Universal Music Italia). L’anno seguente è nel cast di Sister Act, il musical diretto da Saverio Marconi che la vede vestire i panni di Suor Maria Roberta, mentre nel 2016 è tra i protagonisti di Titanic – Il Musical. Sempre nel 2016 partecipa alla Giornata mondiale della Gioventù in Polonia dove si esibisce davanti a più di 2 milioni di persone, sale sul palco dello stadio di Wroclaw a Breslavia (Polonia) per il concerto Singing Europe ed è nel cast del concerto di Natale al Lincoln Center di New York, evento benefico della diocesi di Brooklyn a sostegno del progetto Futures in Education.

Suor Cristina ieri e oggi (Ansa)

Insieme al cantante svizzero Patric Scott nel 2018 realizza una cover di Hallelujah di Leonard Cohen. Nello stesso anno pubblica il singolo Felice, che anticipa il suo secondo album dal titolo omonimo e che presenta dal vivo in occasione del JoyFest 2018 – Eucharist Seminars Festival a Giacarta. Sono più di 200 mila i giovani che hanno assistito al suo concerto in Brasile in occasione dell’Halleluya Festival 2018. A giugno 2019 sale sul palco del Congresso Internazionale Eucaristico ForrásPont a Budapest, mentre ad agosto 2021 partecipa al Festiwal Muzyki Chrześcijańskiej Jasna Góra a Częstochowa (Polonia).

La sua voce arriva fino all’estero, dove viene ospitata in diverse trasmissioni televisive per parlare della sua profonda fede e della forte passione per la musica come The Voice e Le Grand Show de Calogero in Francia, Helene Fisher Show in Germania e Today Show negli Stati Uniti. Nel 2019 è tra i concorrenti del talent show americano The World’s Best in onda sulla CBS e della 14ª edizione di Ballando con le stelle.

Ricevi news e aggiornamenti sulle ultime tendenze beauty direttamente nella tua posta

Oggi fa la cameriera in Spagna

Cristina Scuccia (Courtesy Press Office)

Non solo l’aspetto esteriore, l’ex religiosa ha cambiato radicalmente tutta la sua vita scegliendo di andare a vivere all’estero. «Oggi vivo in Spagna e faccio la cameriera» ha raccontato nel corso dell’intervista. Puntualizzando che alla base della decisione di lasciare la vita consacrata non c‘è il successo che ha favorito invece un «percorso di crescita». Senza nascondere di sperare anche nell’amore: «Non è una priorità ma ci credo sempre».

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA