Il 2021 è un anno di bonus per genitori in difficoltà e per tutte le famiglie. La pandemia di Covid-19 ha costretto molte persone a cambiare drasticamente la loro vita. C’è chi ha perso il lavoro e si è dovuto reinventare, ma abbiamo assistito anche a casi più estremi di suicidi. Un aiuto da parte del governo per le persone in difficoltà è doveroso e la Legge di Bilancio 2021 ha approvato i vari aiuti che verranno elargiti nell’anno nuovo e che adesso vi spiegheremo in questo articolo. Cominceremo da quelli che riguardano in special modo le famiglie con figli, maggiormente interessate.

Assegno per figli minori di 21 anni: a partire dal 1 luglio è previsto un aiuto economico per le famiglie che hanno da uno a tre figli. Se anche uno solo di questi non ha raggiunto i 21 anni di età, si può fare la richiesta per il bonus, che sarà di quota fissa o variabile in base all’ISEE del nucleo familiare. L’agevolazione è prevista per tutti i tipi di lavoratori: dipendenti, autonomi e liberi professionisti. Il Bonus unico figli andrà a sostituire gli altri bonus e sarà di 200 euro a figlio fino ai 21 anni di età.

LEGGI ANCHE—> Poste Italiane, Super Regalo di Gennaio: Da lunedì Bonus Benzina da 50 euro direttamente sulla Postepay. Attiva il Bonus così

Bonus mamme con figli disabili: l’aiuto economico è previsto a partire dal 2021 per finire nel 2023. Deve essere accertata una disabilità dell’interessato di almeno il 60%. Requisito fondamentale, la famiglia deve essere composta di un solo genitore (la mamma) che deve essere disoccupato o monoreddito. Il beneficio mensile può arrivare fino a 500 euro. Bonus bebè: un aiuto per le famiglie che metteranno al mondo un figlio tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2021. L’importo varia tra gli 80 e i 160 euro in base all’ISEE e bisogna presentare la domanda entro 90 giorni dalla nascita per ricevere i soldi per tutti i 12 mesi. Dopo la scadenza, il bonus spetterà solo dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda.

Bonus asilo nido: tra i 1500 e le 3000 euro per i nuclei familiari che sostengono le spese di un asilo nido per i figli. Con questo sono terminate le agevolazioni che riguardano in particolar modo genitori e giovani famiglie. Cominciamo quindi con quelle più generiche. Bonus vacanza: i termini per richiederlo sono scaduti ma, per chi lo avesse ottenuto, può continuare ad usufruirne fino al 30 giugno 2021. Bonus televisione: da la possibilità alle famiglie con ISEE fino a 20mila euro di avere un contributo di 50 euro per l’acquisto di una nuova televisione.

LEGGI ANCHE—> Batosta per i clienti Poste Italiane, dal 7 gennaio arriva il prelievo sul conto Bancoposta e sulla Postepay. Cosa fare subito per non pagarlo

Bonus smartphone, pc e tablet: nell’era della digitalizzazione lo stato si impegna ad aiutare chi ne è rimasto fuori, non avendo la possibilità di acquistare uno strumento intelligente o di connettersi a Internet. In particolare, con l’emergenza della didattica a distanza, l’agevolazione sarà destinata a tutte le famiglie che hanno in casa uno studente, anche universitario. Verrà consegnato un telefono, un pc o un tablet con un comodato di 12 mesi. Requisito necessario: nessun componente del nucleo familiare deve essere titolare di un contratto di connessione internet e il richiedente deve essere in possesso di SPID.

Continua a leggere altre notizie su Piudonna.it e dal tuo cellulare su FacebookInstagram e Google News.
Bonus inps figli

L’articolo Inps, Al via il Maxi Bonus unico figli: 200 euro per ogni figlio fino ai 21 anni di età. Come averlo proviene da Più Donna – Notizie di gossip, spettacolo, moda e attualità.