infermieri,-oss-e-professioni-sanitari:-arriva-l’estate-e-non-si-parlera-piu-di-contratto.

Infermieri, OSS e Professioni Sanitari in fibrillazione: arriva l’estate e non si parlerà più di Contratto di Lavoro. Forse tutto rinviato in autunno?

Infermieri, Operatori Socio Sanitari, Ostetriche e Professioni Sanitarie sono sul piede di guerra perché si continua a non voler decidere sul nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Comparto Sanità.

Tra un po’ arriveranno le ferie estive e se ne tornerà a discutere nel prossimo autunno tra guerra in Ucraina, Pandemia ancora in essere e soprattutto alla vigilia delle Elezioni Politiche per il rinnovo.

I sindacati cercano di convincere il Governo a cedere sulle loro proposte (aumenti stipendiali, eliminazione del vincolo di esclusività, possibilità di carriera, riforma universitaria e via discorrendo), il Governo, mediante l’ARAN, continua a nicchiare e a sfidare tutti con un braccio di ferro che continua a penalizzare solo i lavoratori.

Un muro contro muro inutile che sicuramente serve solo alla Politica per allungare i tempi e portare la controparte alle elezioni Politiche previste nel 2023.

Anche le pressioni delle varie Federazioni ordinistiche e delle organizzazioni di categoria finora non hanno condotto da nessuna parte. Tutto ciò mentre i lavoratori sono veramente stanchi (soprattutto da due anni di dura battaglia contro il Covid), demotivati e stressati. In tanti hanno già lasciato il settore, altri stanno pensando di farlo. E tutto ciò a discapito della qualità dell’assistenza e degli assistiti.

Continueremo a tenervi informati sugli sviluppi contrattuali e continueremo a dare spazio a chi darà spazio ai lavoratori.

L’articolo Infermieri, OSS e Professioni Sanitari: arriva l’estate e non si parlerà più di contratto. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.