infermieri-idonei-in-graduatoria-trattati-come-reietti,-in-italia-esistono-solo-gli-stabilizzandi.

Spett.le Direttore,

ho appena appreso dell’emendamento avente ad oggetto la stabilizzazione del personale precario con 18 mesi (assunto durante la Pandemia Covid) che appare come un sisma-bonus del Sistema Sanitario Nazionale.

La mia domanda è: perché avendo tempo fino al 31/12/2024 per stabilizzare, le regioni del sud, tra l’altro maggiormente interessate a questo fenomeno, vogliono stabilizzare tutti il 1 gennaio 2023?

Perché non vengono presi in considerazione i tetti della spesa per il fabbisogno di personale? Per legge solo il 50% è destinato alle stabilizzare e l’altro 50% è destinato ad ingresso da esterno per scorrimento graduatorie concorsuali e mobilità.

Sembra di tenere tutti in pentola a bollire senza trovare una soluzione mediante un cronoprogramma che porti a soluzioni concrete fino al termine ultimo ora fissato al 31/12/2024.

Sono tanti interrogativi che scaturiscono da linee guida regionali che ormai hanno carattere mensile e che non portano da nessuna parte se non ad illudere i lavoratori del SSN e i cittadini-utenti del sistema.

Con riflessione…

Infermiere idoneo, con tre prove concorsuali superate e spettatore inerme di tutto questo teatrino.

Leggi anche:

Prorogate al 2024 le stabilizzazioni per Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie. Parlamento dà l’ok.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a [email protected]
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AsssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

Redazione AssoCareNews.it