il-web-si-schiera-contro-sangiovanni:-e-bufera-per-la-n-word-utilizzata-in-una-sua-canzone

Sangiovanni ospite puntata Amici

“Se ti mando a quel paese in pubblico sono uno str***o / Se vado a cena con le amiche vuol dire che le s***o / Semmai andrò in prigione è perché ho detto n***o in tele / Mentre il politico razzista rappresenta il mio paese”, così recita il nuovo singolo di Sangiovanni, Che gente siamo. E proprio queste parole, decisamente provocatorie, nelle ultime ore hanno scatenato una bufera su tutti i social: c’è chi si è schierato contro il cantante per aver utilizzato la n-word e chi invece lo ha difeso. Ma andiamo a capire meglio cosa è successo…

LEGGI ANCHE > Belen e Cecilia si mostrano come mamma le ha fatte, le loro curve fanno impazzire il web

Venerdì 8 aprile è stato rilasciato il nuovo album di Sangiovanni, Cadere volare, che contiene al suo interno 12 canzoni inedite che – come si può percepire dagli stessi titoli – vogliono essere una vera e propria provocazione nei confronti della società odierna. E proprio questa sua volontà emerge anche da ciò che l’artista ha dichiarato in un’intervista: “Mi lamento di non poter esprimermi (ma vale anche per gli altri) senza che qualcuno storpi il contenuto e senza che venga giudicato per forza. Alla fine, non c’è così tanta libertà di espressione come sembra. Se io domani dicessi ‘guarda quella che fica’ verrebbe fuori un pandemonio senza senso, lo so già”.

Sangiovanni, Amici 21
Sangiovanni, Amici 21 – Foto: Ufficio stampa Mediaset

 

LEGGI ANCHE > Fedez e il suo gesto di solidarietà per l’Ucraina: il web si spacca a metà

Un veggente? Assolutamente no! Eppure Sangiovanni sembra averci visto lungo e come dicevamo la seconda traccia dal titolo Che gente siamo ha fatto scoppiare una polemica sui social per la presenza nel testo della n-word. “Sangiovanni il ragazzino bianco eterosessuale che vuole rivoluzionare la società con lo smalto per i diritti lgbtq+ e dire la n word nelle canzoni per promuovere il concetto pio e amedeiano del non sono le parole ma le intenzioni forse era meglio fermarsi a una bag di Gucci”, è uno dei commenti apparsi sul web che può riassumere al meglio tutta la bufera che ha colpito nelle ultime ore il giovane cantautore.

LEGGI ANCHE > Eleonora Incardona incanta il web in bikini: anticipo d’estate per la giornalista sportiva

Il web si schiera contro Sangiovanni: è bufera per la n-word utilizzata in una sua canzone

Come già riscontrato nel tweet precedente, in molti hanno associato questa vicenda a quella che ha visto protagonisti Pio e Amedeo la scorsa primavera: “Pio e Amedeo giustamente crocifissi per le porcate che dicono in tv e Sangiovanni si permette di scrivere un testo SUGLI STESSI principi decantati dai due pagliacci e dicendo anche la nword. La questione è: perché i primi vengono cancellati mentre il secondo no?”. Insomma, un vero e proprio shitstorm contro Sangiovanni che però trova proprio sul web anche qualche difensore: “Tutto sto discorso contro Sangiovanni è incomprensibile per un motivo: il contesto. Prima di giudicare l’azione bisogna comprendere il significato che ci sta intorno. Solo dopo possiamo passare oltre e capire se lo stesso concetto si sarebbe potuto esprimere diversamente”. Voi cosa ne pensate? Di seguito il suo singolo per ascoltarne le parole!