Il dramma di Justin Bieber, “Ero ferito e infelice”: è successo nel 2014, il popolare cantante canadese ricorda il dramma dell’arresto

Justin Bieber in primo piano durante il boom della sua carriera
Justin Bieber in primo piano durante il boom della sua carriera

Il famoso cantante Justin Bieber, ha ricordato sui social qualche giorno fa, il suo arresto da parte della polizia di Miami per guida in stato di ebrezza. Il performer era stato fermato per una gara di accelerazione che stava svolgendo per le strade di Miami, una volta fermato, è stato subito sottoposto ai test antidroga, i quali hanno confermato che il ragazzo aveva fatto uso di stupefacenti, alcol e marijuana.

Il suo commento su Instagram è stato il seguente:

Oggi sono sette anni dal mio ultimo arresto, non è stato il momento migliore della mia vita. Non sono affatto orgoglioso di essermi ritrovato in quella situazione durante la mia vita. Ero molto ferito, infelice, confuso, arrabbiato, fuorviato, incompreso e ce l’avevo con Dio.

Quello che ho capito adesso è che Dio mi ha portato lontano, da allora ad oggi mi rendo conto di questa cosa…Dio era vicino a me in quel periodo, come lo è adesso. Questo è quello che vi incoraggio a fare: lasciate il passato alle spalle, lasciate che il passato sia un promemoria di quanto Dio vi abbia permesso di arrivare lontano. Non permettete a nessuno che la vergogna rovini quello che state provando durante il presente, lasciate che Gesù vi perdoni e prenda il sopravvento, lasciate che guardi sbocciare la vostra vita in ciò che lui ha in serbo per voi.

Ragazzi e ragazze vi amo con tutto il mio cuore”

>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Enock Barwuah, l’arresto e la condanna: “Ma non ero ubriaco”

Le sue parole sono davvero toccanti, e ci danno l’impressione che il ragazzo abbia davvero imparato la lezione, nonostante tutto quello che ha dovuto passare per la sua bravata adolescenziale. Dal suo discorso si coglie tutta la sofferenza e l’esperienza maturata a costo di rischiare la sua stessa reputazione.

Cosa è accaduto durante l’arresto di Justin Bieber

Il ragazzo finì in manette la notte del 22/01/2014, dopo aver lasciato un club esclusivo a Miami Beach. Era a bordo della sua Lamborghini presa in affitto, quando ha sfidato un’altra auto da corsa (Ferrari di color rosso) premendo sull’acceleratore mentre era in strada.

Il cantante è stato subito fermato da una pattuglia di polizia che gli ha subito contestato l’eccesso di velocità, per poi eseguire gli accertamenti circa il suo stato di ebbrezza. Le accuse per i due ragazzi sfidanti sono state: guida in stato di ebbrezza e corsa automobilistica illegale.