«ho-il-dubbio-se-gli-abbia-veramente-voluto-bene»

Non sono parole che si leggono con piacere, quelle che Susanna Galeazzi – figlia del giornalista e sportivo Giampiero – ha dedicato alla conduttrice di Domenica In Mara Venier. In un’intervista a Diva e Donna, infatti, la giornalista Mediaset non l’ha toccata per nulla piano, criticando alcuni comportamenti della regina del pomeriggio di Rai Uno, nel momento della scomparsa di quello che ha sempre definito come uno dei suoi più cari amici.

Giampiero Galeazzi, addio al giornalista che ha raccontato le imprese sportive italiane

Giampiero Galeazzi, addio al giornalista che ha raccontato le imprese sportive italiane

Susanna Galeazzi: «Nessun messaggio di condoglianze. Nemmeno a mia madre»

Sono una doccia fredda le parole che ha dedicato Susanna Galeazzi a Mara Venier. Lo sono per tutti i telespettatori che in questi anni hanno creduto in una grande amicizia tra il giornalista sportivo e la popolare conduttrice di Rai Uno.

A un anno dalla morte di Giampiero Galeazzi, scomparso a 75 anni in seguito a complicanze dovute al diabete, la figlia – ora giornalista Mediaset – ha rilasciato alcune forti dichiarazioni. Nelle quali non si fa problemi a criticare Mara Venier e la puntata di Domenica In che decise di dedicare a Galeazzi, non appena venuta a conoscenza della sua morte.

«La cosa più triste? Mio padre adorava Mara Venier. Ho avuto il dubbio e ce l’ho tuttora se lei gli abbia veramente voluto bene». Il motivo? «Il giorno dopo la sua morte ha fatto una trasmissione da vedova sconsolata invitando a parlare di mio padre Marino Bartoletti che doveva presentare un suo libro e altri che non erano esattamente suoi amici. Nessun riferimento alla famiglia da parte di Mara».

Susanna Galeazzi ha continuato così. «Nessun messaggio di condoglianze, nemmeno a mia madre. Mio padre sarebbe rimasto molto sorpreso e amareggiato».

Mara Venier e Giampiero Galeazzi, ospiti della puntata di “Porta a porta” sui 60 anni della RAI, condotta da Bruno Vespa, a Roma il 4 febbraio 2014. Credit: ANSA/CLAUDIO PERI

Il ricordo delle Domenica In di Mara Venier e Giampiero Galeazzi

La puntata di Domenica In dedicata allo sportivo ha quindi lasciato l’amaro in bocca alla giornalista del TG5 che ha anche svelato alcuni retroscena del periodo in cui suo padre condusse il popolare programma della domenica pomeriggio insieme alla Venier.

«In alcuni casi era imbarazzante. Già come carattere era fuori dalle righe, vederlo mascherato da Topolino o da sparviero, vederlo ballare come un orso. Glielo dicevamo con discrezione che forse non era il caso, ma non ne ha mai tenuto conto», ha dichiarato a Diva e Donna.

Ricevi news e aggiornamenti sulle ultime tendenze beauty direttamente nella tua posta

Infine, un riferimento al trattamento che il giornalista sportivo subì da parte della Rai, per via di questo «sconfinamento di ruoli». «Il direttore dello sport di allora, Marino Bartoletti, non lo trattò bene, per usare un eufemismo. Posso capire che tu non approvi certe cose, ma ci fu cattiveria umana nei suoi confronti».

La “Zia Mara” al momento non ha rilasciato nessuna dichiarazione.

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA