glutine-nella-pasta-biologica-“senza-glutine”:-marca,-formati-e-i-lotti-richiamati-dal-ministero-della-salute

Il Ministero dela Salute ha richiamato diversi formati di pasta biologica senza glutine per rischio chimico. In svariati lotti è stata infatti riscontrata la presenza di glutine e dunque il consumo rappresenterebbe un pericolo per le persone celiache o allergiche a questa proteina.

La pasta oggetto del richiamo è prodotta dall’azienda La Romagnola BIO con sede ad Argenta, in provincia di Ferrara. Di seguito le confezioni interessate, tutte da 500 grammi:

  • Penne mais e grano saraceno con scadenza 22/01/2024;
  • Filini di riso integrale con scadenza 22/01/2024;
  • Bersaglieri di riso integrale con scadenza 25/01/2024;
  • Fusilli di riso integrale con scadenza 25/01/2024;
  • Penne di riso integrale con scadenza 25/01/2024;
  • Bersaglieri di riso integrale e canapa con scadenza 26/01/2024.
Pasta senza glutine richiamata

© Ministero della Salute

 

Il consumo dei prodotti è sconsigliato alle persone intolleranti al glutine che possono riconsegnare le confezioni di pasta presso il punto vendita.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti di riferimento: Ministero della Salute