giorgia-meloni:-“con-morgan-ci-scambiamo-sms”.-lui:-“non-la-votero”

Vittorio Sgarbi lo aveva inserito in una lista di papabili candidati alle elezioni politiche di settembre, ma Marco Castoldi, in arte Morgan, ha assicurato che no, non sarà uno dei prossimi protagonisti della politica italiana. Tuttavia, a un certo legame con la leader di Fratelli d’Italia il cantautore ha fatto accenno in una recente intervista, ora commentata della stessa Giorgia Meloni che ha voluto precisare le dichiarazioni dell’artista.

Morgan sul programma elettorare di Giorgia Meloni

“Sto consigliando Giorgia Meloni per il programma elettorale. Ho detto la mia sull’uso dei vocaboli, sulle parole che poi sono parte del mio mestiere” ha detto Morgan nell’intervista al Giornale durante la quale ha negato fermamente la sua candidatura alle prossime elezioni del 25 settembre. Rispetto alla linea politica: “Anche su quella, qualcosina eh, ma non ne voglio parlare” ha chiosato il cantante che ora ha trovato le precisazioni della stessa leader di Fratelli d’Italia.

“Con Morgan ogni tanto ci scriviamo degli sms. È vero che l’altro giorno mi ha scritto un sms dicendo ‘attenti al linguaggio nel programma’ ed è diventato ‘Morgan scrive il programma di FdI’, ma non è vero” ha detto Giorgia Meloni, intervenendo ai microfoni di Rtl 102.5: “Il programma di Fratelli d’Italia non è stato ancora pubblicato, alcuni commentano quello di cinque anni fa e altri scrivono cose totalmente inventate”.

La replica di Morgan

“Ho scritto personalmente a Giorgia Meloni le mie critiche pesanti al programma del suo partito. Ho letto per caso quel programma e ho fatto le mie contestazioni via whatsapp dicendole che il vocabolario usato è fondamentale e che i ‘manganelli verbali’ non pagano. Adesso la finirete di dire stronz…?”: lo ha affermato all’Adnkronos Morgan chiarendo il contenuto e i motivi del suo scambio di messaggi telefonici con la leader di Fratelli d’Italia. “Non voterò per la Meloni, sono un anarchico”, ha detto, ma lo scambio di vedute è avvenuto proprio con Giorgia Meloni perché sottolinea “è molto meno snob” degli altri leader politici e “se la tira di meno”.

Morgan ha citato poi Franco Battiato: “Ricordate quando Battiato suonò per Alleanza Nazionale e tutti gli diedero del fascista? Ve lo ricordo io. Disse così: ‘io fascista? No, io musicista, e il musicista è uno che cura l’anima, è un chirurgo, e il chirurgo in sala operatoria non chiede il tesserino di partito al paziente a cuore aperto’. Considerando che fu pagato profumatamente è tutto abbastanza comprensibile. Io invece devo giustificarmi da accuse di fascismo (ahahaha io fascista fa molto ridere) quando ho dato consigli senza manco emettere fattura”.

? = &bannerid=481798&campaignid=186859&zoneid=99953&loc=https%3A%2F%2Fwww.today.it%2Fgossip%2Fvip%2Fmorgan giorgia meloni.html&referer=https%3A%2F%2Fwww.google

Infine, i motivi che lo hanno spinto a scrivere a Giorgia Meloni: “È andata cosi, visto che sono una persona libera e aggiungerò un termine che mi sembra vi sia poco chiaro, libertaria, sono capace di dire quello che penso davanti a tutti, contrariamente a quasi tutti, che hanno paura delle idee e del pensiero e quindi anche delle parole, e quindi sono ipocriti, ho scritto personalmente a Giorgia Meloni”, ha concluso.