giorgia-cardinaletti,-la-giornalista-del-tg1-fa-infuriare-i-no-vax:-“trattati-come-bambini”

Giorgia Cardinaletti TG1

Nelle ultime ore un servizio del TG1, firmato dalla giornalista e conduttrice tv Giorgia Cardinaletti, ha fatto infuriare il web, e soprattutto i cosiddetti No-Vax. Vi starete chiedendo: perché? Molto semplice. Il servizio ripercorreva tutti i punti dolenti del nuovo decreto legge annunciato solo qualche ora fa dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, enunciando sotto forma di ‘tutorial’ tutte le limitazioni che i no vaccinati potrebbero subire a partire dal 6 dicembre. Giuste o sbagliate, non sta a noi commentare le decisioni assunte dal Governo; noi di Rumors.it, però, siamo da sempre molto attenti a ciò che succede nel nostro Paese e questa volta possiamo dire che il telegiornale della prima rete statale ha davvero smosso mari e monti, portando in tendenza su Twitter l’hashtag #VergognaTG1.

LEGGI ANCHE > Antonino e Belen in crisi? Un commento di Cecilia mischia le carte in tavola

Ma quali sono secondo gli utenti di Twitter i punti dolenti di questo servizio? Nel video si vede la giornalista Giorgia Cardinaletti intenta a raccontare una giornata tipo di un No-Vax, provando ad immaginare quali potrebbero essere le attività a lui accessibili e quali invece le limitazioni che potrebbe subire. L’inchiesta giornalistica – perché di questo si parla, seppur costruita con un tono definito da molti ‘bambinesco’ – ha inizio con l’ingresso della reporter all’interno di un bar, dove il caffè può essere gustato solo ed esclusivamente in piedi al bancone. La seconda tappa è al ristorante, dove però non si può accedere senza il ‘Green pass rafforzato’, ovvero quello ottenibile dopo esser guariti dal Covid-19 o essersi vaccinati.

 

 

LEGGI ANCHE > Fedez, spoiler di Disumano: in un testo attacca Renzi e il Codacons

Il servizio va poi avanti con la giornalista che presenta alcune eventuali tappe che una persona qualunque potrebbe percorrere nella propria giornata tipo: dagli spostamenti sui mezzi cittadini all’attività sportiva in palestra, dalla cena al ristorante ad un fine serata al cinema o a teatro, tutti limitati dalla necessità di possedere il Green Pass Rafforzato. Il racconto avviene in prima persona e la voce della giornalista Giorgia Cardinaletti conduce i telespettatori in una realtà quasi soprannaturale, quella dei ‘No-Vax’ che vengono raccontati come si trattasse di “un programma di educazione per bambini di cinque anni”, dice qualcuno sui social.

LEGGI ANCHE > X Factor 2021, Le Endrigo e Nika Paris lasciano la gara e perdono l’accesso alla semifinale

Giorgia Cardinaletti, la giornalista del TG1 fa infuriare i No-Vax: “Trattati come bambini”

Ma siamo sicuri che questo ‘tutorial’ sia davvero così sbagliato? Io non credo. Questo servizio firmato dalla giornalista Giorgia Cardinaletti, infatti, è riuscito nel suo intento: creare dibattito intorno ad un tema caldo come quello dei vaccini, raccontando semplicemente quella che potrebbe essere la giornata tipo di un No-Vax a partire dal 6 dicembre 2021. I commenti apparsi su Twitter con l’hashtag #VergognaTG1 sono stati migliaia: c’è chi ha espresso la sua in maniera educata e chi invece – come spesso capita sui social – ha subito sparato a zero contro la stampa nazionale accusandola di essere sottomessa al potere statale. Anche in questo caso non sta a noi schierarci da una parte dall’altra, ma possiamo solo cercare di raccontare ciò che accade attraverso le gravissime affermazioni di alcuni utenti sui social, condannandole e dichiarando solidarietà alla giornalista.