GF Vip, incontro fra Zenga padre e figlio: «Ti aspetto, ci sono e ci sarò»

GF Vip, incontro fra Zenga padre e figlio: «Ti aspetto, ci sono e ci sarò»



Sfoglia gallery


Nella serata del reality Andrea Zenga si è confrontato con il padre Walter. Fin dall’adolescenza il rapporto fra i due, secondo il giovane, è stato inesistente

È stata la serata del confronto, atteso e annunciato, fra gli Zenga, padre e figlio. «Non voglio dire che non ho colpe, mi prendo le mie responsabilità» ha detto Walter Zenga entrando nella Casa del Grande Fratello Vip per incontrare il figlio Andrea che non vedeva da quando era solo un adolescente. Era stato il giovane a raccontare del difficile rapporto con il padre.

«Ti dico quando esci da qua io ti aspetto, perché io ci sono sempre stato, ci sono e ci sarò» ha proseguito l’ex portiere, ora allenatore che vive a Dubai.

Andrea è nato dal matrimonio fra Zenga e Roberta Termali e durante la permanenza nella casa ha spiegato come il padre non abbia con lui rapporti da anni. Ha parlato anche per il fratello maggiore Niccolò. «Noi avremmo apprezzato un papà interessato alla vita dei suoi figli».

Zenga ha concluso: «Non sono venuto qua per fare una discussione, anche i figli devono fare qualcosa ogni tanto». Andrea ha cercato di mantenere la calma durante il confronto, ma è scoppiato in lacrime dopo.

Erano due anni che non si vedevano, dal matrimonio del fratello Niccolò, e Zenga, a distanza, aveva già risposto alle parole del figlio: «Quando la tua vita sarà un esempio, ti renderai conto che non avrai voglia di parlare della mia». In questa edizione del Grande Fratello Vip più che nelle altre ci sono stati confronti a distanza con l’esterno e come sempre sono venute alla luce le ombre della vita privata dei concorrenti.

«Non ho ricordi di infanzia con mio padre, li ho con mia madre e mio fratello» ha detto Andrea Zenga durante una delle puntate. «Non voglio passare da vittima. Nei momenti importanti della mia vita, e non lo dico con cattiveria, lui non c’è stato. Ci sono stati mia madre e mio fratello. Non credo sia un obbligo essere padri, è un desiderio. Se questo volere non c’è stato, non posso fargliene una colpa. Mi reputo fortunato perché sono cresciuto con mia madre che ha due attributi così perché ha cresciuto me e mio fratello. Chi non c’è stato e vuole entrare nella mia vita deve farlo perché lo vuole davvero. Non mi serve avere un messaggio al mese, devo avere qualcosa in più».

LEGGI ANCHE

Andrea Zenga, papà Walter e quel rapporto «burrascoso» padre-figlio

LEGGI ANCHE

Walter Zenga, è divorzio con Raluca Rebedea: «Non la riconosco più»

LEGGI ANCHE

«Gf Vip», ecco chi potrebbe essere la prima finalista del 2021

Related Posts