gateau-di-patate,-la-ricetta-perfetta

Gateau di patate, o forse dovremmo dire “gâteau” o ancora “gattò”? Insomma, dobbiamo andare in Italia o in Francia per cercare le origini di questa pietanza, prima di procedere con la ricetta perfetta per poterla assaggiare? In realtà sono coinvolti entrambi i Paesi. Sì, perché la cucina d’Oltralpe ha influenzato molto la nostra, soprattutto a cavallo tra Settecento e Ottocento e nel Regno delle Due Sicilie. Galeotta fu infatti Maria Carolina d’Asburgo che, dopo essersi unita in matrimonio a Ferdinando I dei Borbone, ha lanciato la moda di avere cuochi francesi: si chiamavano monsieurs, i cuochi, termine italianizzato con “monzù”.

Proprio questa moda fece presto infiltrare numerose pietanze francesi nella tradizione culinaria italiana e partenopea: il gateau di patate fu indubbiamente una di queste. E l’aspetto più magico della cosa è che il gateau passò presto dall’essere prerogativa delle famiglie nobili che potevano permettersi i monsieurs in cucina, a piatto quasi popolare e di convivialità. Ne abbiamo una versione infallibile, filante, saporita, croccante in superficie.

Il gateau di patate perfetto

Essendo diventata una portata popolare, come accennato, il gateau di patate può essere fatto davvero in molte varianti: con formaggi, salumi, con verdure, molto pepato, più delicato. Noi vi suggeriamo solamente una delle nostre preferite.

Ingredienti per 6 grandi porzioni

Patate 1 kg, salame a fette 130 g, pangrattato q.b., scamorza affumicata a fette 130 g, formaggio grattugiato 30 g, mozzarella 130 g, uova grandi 2 (solo tuorli – conservate gli albumi per fare delle meringhe o una pavlova!), burro 20 g circa, noce moscata a piacere, sale e pepe q.b.

Procedimento

Lessate le patate con la buccia, dopo averle lavate, quindi scolatele e pelatele. Schiacciatele per ridurle in purea e, quando si sono intiepidite, incorporate i tuorli, il formaggio grattugiato, la mozzarella tritata grossolanamente, la noce moscata, il sale e il pepe. Imburrate abbondantemente una teglia tonda da 22 cm di diametro (o rettangolare, come preferite) e cospargetela per bene con buona parte del pangrattato. Stendete all’interno metà impasto di patate, quindi distribuite sulla superficie il salame a fette e anche la provola. Coprite con l’impasto rimanente compattando bene anche i lati. Completate con il pangrattato anche in superficie e qualche ciuffetto di burro. Infornate il gateau di patate avendo cura di porvi accanto (o al ripiano sotto) una ciotolina piena d’acqua, così da mantenere l’abitacolo umido e non seccare troppo la pietanza). Cuocete in forno statico preriscaldato a 180°C per 35-40 minuti.

Altre storie che potrebbero interessarti su Vanity Fair

Flan di zucca, la ricetta perfetta

Involtini salati, 5 ricette da salvare

I pizzoccheri bianchi della Valchiavenna: la ricetta per essere felici quando fa freddo