Il racconto di Francesco Sarcina, dalla dipendenza al tumore, fino alla luce in fondo al tunnel. Con un episodio che ha cambiato la sua vita. Ecco le sue parole.

Il dramma di Francesco Sarcina

Una lunga intervista, rilasciata a Fatto Quotidiano Magazine, dove il cantante Francesco Sarcina parla a cuore aperto dei ultimi difficili anni. Lo fa in occasione della pubblicazione del suo libro, edito da Sperling&Kupfer, dal titolo Nel mezzo. Il leader de Le Vibrazioni parla delle su dipendenze, ma anche dell’uscita dal tunne, per la forza dell’amore che prova per i suoi figli. Ha raccontato Sarcina: “Mi sono massacrato di alcol e di droghe perché tutto sommato lottavo contro qualcosa. Non mi sento di colpevolizzare nessuno per le scelte che ho fatto. La cosa certa è che non avrei dovuto fare uso di certe sostanze perché non si è lucidi e alla fine è solo pura sopravvivenza. Sono un sopravvissuto”. 

Il cantante racconta un episodio tragico: “Mio padre era come me, amava la musica e le donne. Purtroppo è stato colto da un ictus, ho cercato di dargli tutto quello che potevo, di fornirgli assistenza. Poi non ce l’ha fatta più. Ho disperso le sue ceneri in mare. Ricordo perfettamente quel giorno. D’un tratto mentre stavo spargendo le ceneri è cambiato il vento, mi è finito tutto in faccia. Mi bruciavano le narici, gli occhi, avevo sniffato le ceneri di mio padre come è successo a Keith Richards dei Rolling Stones”. 

Leggi anche —–> Clio Make Up, la sua nuova casa in Italia: il tour completo [Video]

Leggi anche —–> “Paolo Bonolis sostituirà la D’Urso”, rivoluzione Mediaset

Francesco Sarcina: l’aiuto di J-Ax e il gossip

Il cantante leader de Le Vibrazioni, ha rivelato di aver avuto un tumore. Un evento che gli fatto riscoprire le cose più importanti della vita: “Durante un controllo completo ho scoperto di avere il tumore, alla fine era localizzato e gestibile. Ma questo evento ha radicalmente rivisto le priorità della mia vita. Dopo il tumore avevo solo una certezza: se la mia vita doveva continuare, allora il tempo che mi rimaneva l’avrei dedicato alla famiglia e la musica. Al terzo posto, c’erano le donne”. 

Ma un aiuto è arrivato da un suo caro amico e collega: “Lo spazio per gli abusi era finito. Allora decisi di chiamare un mio caro amico, J-Ax, il quale mi consigliò una struttura che avrebbe potuto aiutarmi”. Ma come ha vissuto il cantante questi mesi di gossip sul presunto triangolo tra lui, la sua ex moglie Clinzia Incorvaia e l’attore Riccardo Scarmarcio? Il cantante risponde: “Mi sono ritrovato travolto dal gossip dopo la fine della storia con Clizia. Cattiverie gratuite che non mi hanno scalfito. Non ho mai giudicato, sono onesto, ho avuto tanti problemi, è vero. Non potrei dire che è colpa di Clizia se è finita e basta”.