Francesco Facchinetti ha sofferto molto per quella perdita di qualche mese fa. Per lui, era come uno zio. Di chi stiamo parlando? 

Facchinetti, figlio del famosissimo Roby, è sempre stato legatissimo alla sua ‘seconda famiglia‘. Parliamo ovviamente dei Pooh, storico gruppo musicale di cui il suo papà ne faceva orgogliosamente parte. I quattro componenti e i loro rispettivi figli sono infatti sempre stati una sorta di ‘famiglia allargata‘ e, in ogni momento, hanno potuto contare sulla fiducia e sulla vicinanza dell’altro.

Qualche tempo fa, è venuto a mancare un pezzo importante di questa storia e di questa famiglia. Il dolore non va via così facilmente, e le ferite continuano ad aprirsi e a sanguinare. 

Francesco Facchinetti felice in quella foto con il papà e…

Sul suo profilo Instagram, Francesco Facchinetti ha condiviso un ricordo che emoziona, ma che soprattutto ci fa sorridere, sebbene si tratti di un sorriso triste ed amaro.

Nel post in questione, lo showman e il suo papà abbracciano infatti felicemente il compianto Stefano D’Orazio, che è stato per Roby un vero amico, e per Francesco un vero zio. “Ho trovato questa foto con Papà e Zio Stefano“, ha infatti scritto Facchinetti come didascalia della foto, “Mi sono emozionato e volevo condividerla con voi“.

Non ha detto altre parole, ma si è percepito benissimo tutto il suo dolore e la sua tristezza per una perdita, che è stata anche una perdita di tutti gli italiani, amanti e grandi ammiratori dello storico batterista.

Leggi anche —-> Francesco Facchinetti, casa super lussuosa: ecco dove vive lo showman

I followers di Francesco Facchinetti hanno ovviamente risposto con commozione alla foto postata dallo showman, dando ancora una volta prova del vuoto incolmabile che c’è stato in questo mondo, dopo la dipartita di Stefano D’Orazio.

Il dolore di Francesco Facchinetti per la perdita di Stefano D’Orazio

E’ stato proprio il temutissimo Covid a portare via Stefano D’Orazio che, dopo una settimana in terapia intensiva, non ce l’ha fatta.

Subito dopo la sua morte, Francesco Facchinetti ricordò lo storico batterista su Twitter. “Non smetto di piangere“, scrisse infatti il figlio di Roby, “Grazie zio per la tua ultima canzone che hai regalato a papà e a Bergamo. Salutami Valerio“.

Leggi anche —-> Francesco Facchinetti, avete mai visto la moglie? Ecco Wilma, chi è e cosa fa

La canzone a cui ha fatto riferimento è ovviamente quella interpretata da Roby Facchinetti, ma che scrisse proprio Stefano dedicandola alle migliaia di vittime Covid della città di Bergamo. Il citato Valerio è invece Valerio Negrini, altro fondatore storico dei Pooh, anche lui sempre accanto alla grandissima famiglia che, tutti insieme, hanno costruito.