forum,-barbara-palombelli-confessa-un-‘peccato’-in-diretta-tv:-“tanti-anni-fa-l’ho-fatto-anche-io”

Barbara Palombelli, moglie di Francesco Rutelli ma soprattutto presentatrice di Forum, oggi ha fatto una confessione inedita nel suo programma, davanti a Paolo Ciavarro, Camilla Ghini e tutti gli altri ospiti (peccato che Edoardo Donnamaria sia invece ancora al Gf Vip 7 di Alfonso Signorini).

Tutti i giorni, chi segue Forum lo sa, Barbara Palombelli apre il suo programma con un paio di monologhi nei quali ‘ci mette la faccia’ sul caso di puntata. D’altra parte nel tribunale televisivo più seguito della Mediaset gli argomenti sono sempre molto interessanti e soprattutto controversi. Si possono aprire più interpretazioni ed è ciò che fa chiaramente la moglie di Francesco Rutelli.

Già durante l’anticipazione che segue il Tg 5, Barbara ha ammesso: “Oggi parliamo della parola ‘woke’. Letteralmente woke vuol dire sveglio, attento. Questa parola sta facendo il giro del mondo perché è stata lanciata come ideologia da personaggi importanti negli Stati Uniti. Bisogna stare attenti però, e controllare le parole perché esse hanno un grosso potere”. Ma quand’è che ha raccontato un proprio peccato? Siamo pronti a svelarvelo. C’entra la sua gioventù.

“La parola è potere”, Barbara Palombelli scatenata a Forum: neanche la sua ospite Paola Tommasi riesce a placarla

Barbara Palombelli oggi è sembrata più scatenata che mai a Forum. Infatti nel suo monologo quasi non ha lasciato spazio nemmeno alla sua ospite, la giornalista Paola Tommasi. La conduttrice ha infatti aperto la puntata così: “C’è una nuova parola, l’avrete incontrata se leggete la stampa internazionale, se seguite le vicende americane, tutta la storia della cancellazione del passato, dei gesti violenti, coloniali, che oggi sono incomprensibili. Tutto questo va cancellato. Ma chi chiede la cancellazione e la purificazione? La ‘rivoluzione woke’. Woke vuol dire sveglia, allerta, deriva da wake up, svegliarsi. Tutto questo sta arrivando anche in Italia”. 

Ma in che senso? “Facciamo i conti con una realtà nuova. Abbiamo sempre avuto il culto della storia delle esplorazioni da Colombo in poi. Successivamente abbiamo scoperto che gli esploratori si comportavano malissimo con gli indigeni e c’è qualcuno che vuole cancellare tutto questo”. La Palombelli ha continuato così, prima di chiedere alla sua ospite cosa ne pensasse. Peccato che praticamente l’abbia zittita quasi subito per continuare il suo monologo, in maniera quasi irruente.

“Credo che ogni generazione si imponga se ha forza e questa generazione dei millennial, la generazione zeta è forte. E le generazioni forti cambiano anche il linguaggio. Tanti anni fa anche noi cambiammo il linguaggio. Questo è interessante perché la lingua è potere, la parola è potere”. Con quest’ultima confessione sul suo passato da ‘rivoluzionaria’, insomma, la Palombelli ha spiegato che non si può vietare a qualcuno di parlare. Non si può respingere la diffusione dell’ideologia ‘woke’.

LEGGI ANCHE: Forum, Barbara Palombelli spiazza tutti: “Ho avuto delle fantasie su di lui”. Spoiler: non è Francesco Rutelli