formula-e,-a-roma-doppietta-della-jaguar-con-evans
Mitch Evans


);
restructure_brandheader();
}

jQuery(function($) {
$(window).on(‘resize’, restructure_brandheader);
$(window).on(‘scroll’, restructure_brandheader);
});

Mitch Evans porta a casa ben 2 trofei da Roma – consegnati dal Sindaco Roberto Gualtieri – vincendo la gara di sabato e quella odierna. Questo non gli consente di balzare alla guida del Campionato Mondiale di Formula E, né consente alla Jaguar di portarsi in cima alla classifica a squadre, ma pone le basi per un Campionato davvero avvincente e pieno di sorprese.

La Formula 1 è appena alla terza gara, mentre la Formula E ha già completato quasi un terzo delle tappe che portano alla conclusione del Campionato. Il perché lo si capisce consultando il regolamento e il calendario della Formula E del 2022: il circus elettrico prevede diversi doppi appuntamenti, con gare sullo stesso tracciato, proprio come l’E-Prix di Roma.

Mitch Evans, con questa doppietta, ha già vinto tre gare di Formula E a Roma. Ai microfoni di Sport Mediaset, il simpatico neozelandese ci scherza su: “Forse sono davvero mezzo italiano, questo è un posto speciale e speciali sono stati questi giorni”. L’assegnazione dei punteggi, in classifica generale, premia Jean-Eric Vergne pilota del team DS Techeetah, oggi arrivato alle spalle di Evans (18 punti + 3 punti per la Pole Position) e ieri quarto (12 punti). In totale, durante il week-end, il pilota francese ha guadagnato la bellezza di 30 punti.

Nonostante il vero pilota di casa Antonio Giovinazzi sia stato votato tantissimo dal pubblico italiano e dai fan dell’ex Alfa Romeo, il suo rivale Jean-Eric Vergne ha guadagnato – per pochissimi voti in più – il primo posto nella classifica della Formula E “Fanboost”, che permette di utilizzare un boost di potenza aggiuntiva per non più di 5 secondi, durante la seconda metà della gara,