Eros Ramazzotti denuncia su Instagram: cosa è accaduto dopo il suo video protesta

Una serie di stories di Instagram in cui, il cantante Eros Ramazzotti, ha denunciato uno sversamento di rifiuti che deturpava, e inquinava, un bellissimo paesaggio. Ecco cosa è accaduto dopo il suo video. 

Le stories di Eros Ramazzotti

Lui è una delle voci più amate dal grande pubblico italiano. Carriera straordinaria, voce inconfondibile, Eros Ramazzotti è una vera icona della musica nostrana. Spesso, il cantante romano 58enne, si è impegnato in diverse campagne di sensibilizzazioni verso tematiche molto importanti. Tra tutte l’ambiente e la sostenibilità. Ed è anche per questo che, Ramazzotti, ha deciso di documentare, nella giornata di ieri, un brutto episodio di cui è stato spettatore. In una serie di stories pubblicate sul suo account Instagram, il cantante si è mostrato in compagnia di un suo caro amico. 

I due hanno deciso di fare una lunga passeggiata in campagna, ma, tra i bellissimi vigneti immortalati dal cantante, è apparso anche qualcosa che ha manato su tutte le furie Ramazzotti. Un cestino, pieno fino all’orlo, è diversi sacchetti d’immondizia, lasciati intorno allo stesso. Un esempio di inciviltà ed uno scempio, a maggior ragione se fatto in una cornice bellissima tra le colline e il verde incontaminato. Ramazzotti ha mostrato tutto in una stories, gesticolando nervosamente, non approvando per niente quel che stava osservando. 

Leggi anche —-> Carolyn Smith doloroso lutto: “Notizia scioccante, sono senza parole”

Leggi anche —-> Qui era solo una ragazzina, oggi a 77 anni la regina della tv

Dopo il video di Eros Ramazzotti

I due hanno proseguito con la loro passeggiata, tra vigneti e un tramonto da sogno. Ma la buona notizia, dopo la delusione e la rabbia della giornata di ieri, è arrivata stamane. Eros Ramazzotti, in una nuova stories Instagram, ha mostrato lo stesso identico cestino incontrato all’andata. E, con sorpresa e soddisfazione, lo stesso è stato totalmente ripulito, dopo il video-denuncia del cantante romano. 

Un gesto, quello del cantante, che non sorprende di certo. Da anni l’amato cantante è in prima linea contro l’inquinamento ambientale. Tanto che il suo Noi World Tour del 2013 – che ha girato l’Italia, l’Europa e anche il Sud America – è stato uno dei primissimi a bassissimo impatto ambientale. Un progetto, tecnicamente detto C02 neutrale, che è stato poi ripreso da tantissime star.

Related Posts